Home > News > iPhone: in arrivo la super risoluzione

iPhone: in arrivo la super risoluzione

iphone_insert_home

Un nuovo brevetto di Apple è trapelato online nelle ultime ore e, questa volta, l’azienda di Cupertino sembra intenzionata al miglioramento delle fotografie scattate con l’iPhone.

Così come possiamo vedere dall’immagine all’interno dell’articolo, facente parte del brevetto depositato presso l’US Patent & Trademark Office, il gruppo della mela morsicata avrebbe ideato un sistema innovaitovo per riprendere immagini con una sorta di super risoluzione grazie all’ausilio di uno speciale stabilizzatore ottico.

iphone_insert_home

iPhone: il brevetto per la super risoluzione

Il brevetto, che prende il titolo di Super resolution based on optical image stabilization, che sta appunto a significare Super risoluzione basata sulla stabilizzazione ottica dell’immagine, ci mostra un complesso sistema che abbina la tecnologia OIS agli scatti fotografici in modalità rapida.

In questo modo i futuri iPhone sarebbero in grado di catturare immagini di dimensioni e qualità mai viste prima, superando i limiti degli attuali megapixel del normale sensore adottato sullo smartphone.

L’innovativa fotocamera per iPhone prevederebbe l’utilizzo di un particolare stabilizzatore ottico pensato per catturare, con un solo scatto fotografico, più immagini in sequenza, dopodiché uno speciale processore dedicato dovrebbe ricomporre i differenti scatti riproducendoli in un’unica immagine, così da poterci una foto ad altissima risoluzione.

iphone_insert_1Non sappiamo, ovviamente, se tale tecnologia la potremmo trovare inclusa nel prossimo iPhone 6, sebbene voci di corridoio avrebbero già ipotizzato il nome del partner del gruppo di Cupertino, ossia la società InvenSense, per la produzione di tutte le componenti necessarie alla realizzazione dell’innovativa fotocamera.

Ad ogni modo, quello che ci fa più piacere, è apprendere che Apple prosegue la sua strada, per quanto riguarda le migliorie in ambito fotografico sui suoi dispositivi mobili, differenziandosi dalla concorrenza che, invece, spesso è portata ad aumentare semplicemente il numero di megapixel a disposizione, piuttosto che pensare a tecnologie innovative che aumentino la qualità del singolo megapixel.

Via