Home > Android > iPhone ed iPad sono “crashati” più spesso dei device Android nel Q3

iPhone ed iPad sono “crashati” più spesso dei device Android nel Q3

Apple iPhone 6s Plus

E’ un pensiero comune che iPhone ed iPad, essendo dotati di iOS, sistema operativo abbastanza chiuso e gestito solamente da Apple, siano più stabili rispetto agli smartphone ed ai tablet aventi a bordo Android, il cui codice open source viene spesso modificato dai vari produttori. La realtà dei fatti invece è ben diversa.

Stando all’ultima rilevazione fatta dalla società di analisi Blannco Technology Group, nel terzo trimestre del 2016 circa il 62% degli iDevice sono andati in crash, rispetto a circa il 47% delle controparti Android.

Analizzando nel dettaglio questi dati, scopriamo che i dispositivi Apple più soggetti a crash sono stati:

  • iPhone 6 con il 13%
  • iPhone 6s con il 9%
  • iPhone 5s con il 9%
  • iPad Air 2 con il 2%

idevice-crash-q3-2016

Per quanto riguarda invece Android, i dispositivi che sono stati soggetti maggiormente a crash nel Q3 sono stati:

  • LeEco Le 2 con il 13%
  • Xiaomi Redmi 3s con il 9%
  • Xiaomi Redmi Note 3 con il 9%
  • Samsung Galaxy S7 edge con il 5%
  • Lenovo Vibe K5 Note con il 4%

android-crash-q3-2016

Questi dati testimoniano che Apple, nonostante il minor numeri di dispositivi da gestire, non riesce ad evitare crash e chiusure inaspettate delle app. A proposito delle applicazioni, un altro dato significativi indica che quelle sviluppate per iOS sono crashate, in media, la metà rispetto a quelle sviluppate per Android (sono state prese in considerazione le stesse applicazioni).

VIA