Home > Recensioni > iPhone 5S, la nostra recensione

iPhone 5S, la nostra recensione

iPhone 5S

iPhone 5S
L’iPhone 5S, debuttato sul mercato italiano a fine Ottobre 2013, si propone come un miglioramento del predecessore, iPhone 5, introducendo nuove caratteristiche di tutto rispetto come il nuovissimo processore A7 a 64bit. 

Iniziamo subito con la videoreview, buona visione:

Confezione
La confezione di iPhone 5S è molto pulita e minimalista, come Apple da sempre ci ha abituati, e include al suo interno la solita dotazione: cavetto Lighting-USB (reversibile), caricatore da parete, cuffie EarPods dall’ottima fattura e con un’alta qualità di ascolto: volume alto e bassi corposi. Infine, troviamo la scarsa manualistica, la graffetta per aprire il vano sim (nano-sim) e due adesivi Apple. Il tutto rigorosamente bianco, in tinta con il nostro iPhone 5S, che nel nostro caso è bianco/argento. 
Materiali & Ergonomia

I materiali di iPhone 5S rappresentano il meglio che possiamo trovare attualmente sul mercato: display in vetro sulla parte anteriore, scocca unibody in alluminio, parte posteriore con due parti in vetro e la parte centrale realizzata in alluminio satinato, con il logo Apple leggermente riflettente. 
Il design è davvero minimalista ed il tutto è curato nei minimi dettagli. Difficile trovare qualcuno a cui non possa piacere un iPhone 5S esteticamente. L’ergonomia viene invece molto premiata per la scelta delle dimensioni ridotte del display: 4″ su un dispositivo spesso soli 7,6mm fanno in modo che sia maneggevole con una sola mano, e che in tasca non si senta nemmeno, grazie al peso piuma di 112g.
Hardware
L’hardware di questo iPhone di certo non sfoggia un processore octa-core da 2.2GHz, ma Apple ci ha anche insegnato che in un telefono la potenza non è tutto: l’ottimizzazione software gioca un ruolo fondamentale, e con iOS7 progettato appositamente per processori a 64bit questo 5S vola, praticamente in ogni operazione.
Manca
, come sempre, l’espansione Micro SD (16/32/64GB i tagli di memoria disponibili) e anche la batteria è davvero piccola: 1570MAh. 16GB è il taglio di memoria del nostro 5S e la memoria effettivamente disponibile si attesta sui 13GB, non male. 


Scheda tecnica iPhone 5S

Processore Apple A7 Dual-Core 64bit & Co-Processore M7
Display 4,0 pollici IPS 640×1136 a 326ppi
Batteria 1570MAh
OS iOS 7.0.5
RAM 1GB
ROM 16/32/64GB (non espandibili)
Fotocamera Posteriore 8MP con True Tone Flash – Video 1080p
Fotocamera Anteriore 1,2MP – Video 720p
Reti LTE, HSDPA+, EDGE, GPRS
Connetività & Sensori Wi-Fi a/b/g/n Dual Band, Bluetooth 4.0, GPS Glonass, Accellerometro, Bussola
Dimensioni 123 x 58 x 7,6mm
Peso 112g
Display & Audio
Il display di iPhone 5S di certo non lascia stupiti per la diagonale enorme, si tratta infatti di un display di “soli” 4 pollici. Tuttavia, ha un pannello IPS dall’elevata luminosità, dunque lo rende visibile praticamente in qualunque condizione, anche sotto la luce diretta del sole. Elevata la definizione: 326ppi sono tanti e non si riescono a distinguere i pixel, e anche l’angolo di visuale è ottimo. Presente il sensore di luminosità che è molto reattivo e fa il suo dovere. 
L’audio in chiamata è davvero ottimo: dalla capsula auricolare si sente bene e il volume è abbastanza alto, e anche lo speaker per il vivavoce è piuttosto alto: siamo riusciti ad utilizzarlo praticamente in qualunque condizione. 
Batteria & Recezione
La batteria di iPhone 5S è forse l’unico punto davvero a sfavore di questo terminale: con un utilizzo intenso ci porta non oltre le 15/17 mentre solo con un utilizzo leggero riusciamo ad arrivare verso le 20. La carica pomeridiana è d’obbligo, dunque se siete intenzionati all’acquisto preventivate anche una batteria esterna (anche piccola, da 2000/3000MAh) può già andare. 
D’altra parte, troviamo un’ottima ricezione: il telefono difficilmente perde il segnale 4G e in luoghi in cui con altri telefoni andavamo in EDGE con questo 5S addirittura avevamo il segnale 4G con 2 tacche. 
Multimedialità & Fotocamera
Per quanto riguarda la fotocamera, il 5S si riafferma un ottimo terminale con il quale scattare foto, come da sempre Apple ci ha abituato con ogni iPhone. La velocità del “punta e scatta” è eccezionale, anche dalla lock screen, grazie alla scorciatoia che ci porta in pochissimi millisecondi pronti a scattare una foto e un video. Poche le impostazioni, ma diciamocelo: chi con un telefono perderebbe 15/30 secondi a settare tanti parametri per scattare una sola foto, che a volte nemmeno viene come avremmo voluto? 
Dunque l’interfaccia è pulita e velocissima, suddivisa in “slow-motion”, “video”, “foto”, “foto 1:1” e “panoramiche”, e le foto scattate sono davvero ottime grazie alle lenti in zaffiro e all’apertura elevata del diaframma. 
Anche le foto in notturna vengono bene, grazie all’introduzione del True Tone Flash, che migliora i colori delle foto; e i video sono stabilizzati otticamente, e possono essere girati anche a 120fps con la funzione “slow-motion”

Riproduzione audio di ottimo livello con l’altoparlante integrato: il volume è abbastanza alto, la qualità ottima e c’è anche qualche accenno di bassi.

Software & Esperienza d’uso
iOS 7 è il software che fa muovere questo iPhone. Tutti sappiamo vagamente com’è fatto, tutti sappiamo le “limitazioni” software e tutti conosciamo pregi e difetti di iOS. Commentando questa cosa però.. possiamo dirvi che iOS è di certo limitato rispetto ad Android, dunque ha meno funzioni ed è meno personalizzabile; però ogni cosa che fa.. la fa in modo praticamente perfetto.
Le animazioni non perdono un colpo, la fluidità del sistema è eccezionale, le app sono fatte davvero bene e l’ecosistema Apple non ha rivali. Tutto questo si aggiunge alla stabilità estrema (è rarissimo che ci siano errori di qualunque tipo), alla reattività di ogni app, e all’App Store: che ci riserva le applicazioni migliori di ogni altra piattaforma. 

Conclusioni
Dunque un iPhone che di certo non rivoluziona il mercato di Smartphone, ma che con iOS 7 fa un gran salto di qualità e si tiene stretto gli enormi punti di forza di iOS, che i rivali ancora non sono riusciti ad eguagliare. Il Touch ID è una grande innovazione e speriamo che con iOS 8 verrà implementata in maniera ancora migliore, e il processore a 64bit fa girare qualunque cosa senza alcuna indecisione. Peccato davvero per la batteria, che ancora è lontana dall’autonomia dei top di gamma Android, e speriamo che iOS 8 introduca altre importanti novità che possano migliorare i punti carenti che ancora prevalgono in iOS.

Riassumendo il nostro giudizio rimane comunque pienamente positivo, ma non sappiamo se davvero tutto questo possa giustificare una spesa di 729€ per il modello da 16GB. Si paga di certo design, materiali, compattezza, iCloud, eco-sistema Apple, e le app migliori disponibili in App Store. Ma date un’occhiata online… a 100€ in meno si trova ovunque.

Potete acquistare 

L'iPhone 5S, debuttato sul mercato italiano a fine Ottobre 2013, si propone come un miglioramento del predecessore, iPhone 5, introducendo nuove caratteristiche di tutto rispetto come il nuovissimo processore A7 a 64bit. Iniziamo subito con la videoreview, buona visione: Confezione La confezione di iPhone 5S è molto pulita e minimalista, come Apple da sempre ci ha abituati, e include al suo interno la solita dotazione: cavetto Lighting-USB (reversibile), caricatore da parete, cuffie EarPods dall'ottima fattura e con un'alta qualità di ascolto: volume alto e bassi corposi. Infine, troviamo la scarsa manualistica, la graffetta per aprire il vano sim (nano-sim) e…

Score

Confezione - 8.5
Materiali & Ergonomia - 10
Hardware & Display - 9
Audio - 9
Batteria - 5
Multimedialità & Fotocamera - 9
Software - 8.5

8.4

8