Home > Apple > iPad Pro 2018 potrebbero rivoluzionare lo Smart Connector

iPad Pro 2018 potrebbero rivoluzionare lo Smart Connector

iPad Pro Smart Connector

Gli attuali iPad Pro condividono la caratteristica dello Smart Connector, ovvero tre PIN magnetici che permettono ai tablet di agganciarsi con delle tastiere studiate ad-hoc e comunicare con esse. Per una questione di ergonomia durante la digitazione, lo Smart Connector è posto sul lato lungo. Con gli iPad Pro 2018 però, Apple potrebbe decidere di spostare tali PIN sul lato corto.

Se vi state chiedendo dove si trova lo Smart Connector sugli attuali modelli di iPad Pro, è posizionato sul lato sinistro (quando il dispositivo è tenuto in posizione verticale). Con i modelli iPad Pro 2018, tuttavia, il connettore dovrebbe cambiare sia la sua posizione che il design, il che potrebbe consentire alcune cose interessanti, come l’ancoraggio verticale dell’iPad in una Smart Keyboard. Ciò tuttavia significherebbe che i nuovi accessori non saranno compatibili con gli attuali modelli.

iPad Pro Smart Keyboard

La scelta attuale è stata fatto per una motivazione logica: la tastiera necessita di essere più grande possibile e, agganciandola in basso con l’iPad Pro posto in orizzontale, è stato trovato un ottimo compromesso. Nel caso in cui lo Smart Connector venisse posizionato sulla parte inferiore con il tablet posto in verticale, o le tastiere saranno più larghe della scocca orizzontale oppure si è pensato a un design che non prevede proprio l’aggancio tradizionale delle tastiere. 

Ricordiamo che oltre al nuovo tipo di Smart Connector, i nuovi iPad Pro 2018 dovrebbero rivoluzionare anche la loro estetica con dimensioni delle cornici ridotte al minimo, dovrebbero rivoluzionare le loro funzionalità con l’aggiunta del Face ID e dovrebbero far infuriare molti con la rimozione del jack audio da 3,5 mm.

Come al solito quando si tratta di rumor e indiscrezioni, la verità la scopriremo solo nel momento della presentazione che, nel caso degli iPad Pro 2018, dovrebbe avvenire intorno a settembre.

VIA