Home > Apple > iOS 12, come Android P, cercherà di limitare il nostro tempo trascorso con le app

iOS 12, come Android P, cercherà di limitare il nostro tempo trascorso con le app

Al Google I/O 2018 il colosso americano ha annunciato che su Android P esordirà una nuova Dashboard che aiuterà gli utenti a capire meglio come e per quanto tempo utilizzano ogni giorno lo smartphone, cercando di aiutarli a ridurlo. Ebbene, sembra che una feature simile approderà anche su iOS 12.

Alla presentazione di ieri Apple ha annunciato che su iOS 12 saranno introdotte delle misure atte a gestire meglio il tempo che trascorriamo con lo smartphone in mano. Queste nuove funzionalità, disponibili a fine mese come parte della beta pubblica di iOS 12, includono Rapporti di attività, Limiti delle app, nuovi controlli Non disturbare e notifiche progettate per aiutare gli utenti a ridurre le interruzioni e gestire i tempi per se stessi e le loro famiglie.

In iOS 12, stiamo offrendo ai nostri utenti informazioni e strumenti dettagliati per aiutarli a capire e controllare meglio il tempo che trascorrono con le app e i siti web, con che frequenza prendono il loro iPhone o iPad durante il giorno e come ricevono le notifiche” ha dichiarato Craig Federighi, vicepresidente senior di Software Engineering di Apple. “Abbiamo introdotto per la prima volta i controlli parentali per iPhone nel 2008 e il nostro team ha lavorato con impegno nel corso degli anni per aggiungere funzionalità per aiutare i genitori a gestire i contenuti dei loro figli. Con Screen Time, questi nuovi strumenti consentono agli utenti che desiderano aiuto nella gestione del tempo passato col dispositivo in mano“.

Si tratta di un qualcosa di abbastanza singolare che i due sistemi operativi più diffusi al mondo, nelle nuove versioni che esordiranno a fine 2018, introdurranno essenzialmente la stessa funzionalità per migliorare il rapporto fra utenti e smartphone.

FONTE