Home > Apple > Con iOS 11 Apple eliminerà il supporto a circa 200 mila app

Con iOS 11 Apple eliminerà il supporto a circa 200 mila app

Apple App Store
via: BGR

Nonostante una nuova versione di un sistema operativo dovrebbe portare delle nuove funzionalità lasciando inalterate quelle di prima, con iOS 11 sembra che non sarà così. Il nuovo sistema operativo mobile di casa Apple è atteso all’annuncio al prossimo WWDC che, ricordiamo, prenderà il via il 5 Giugno prossimo. Fra le feature che non saranno già compatibili con iOS 11 troviamo il supporto alle applicazioni scritte per l’architettura a 32 bit.

Da iPhone 5s in poi, Apple ha abbandonato per sempre lo sviluppo di CPU a 32 bit per concentrarsi esclusivamente sullo sviluppo di CPU a 64 bit. Pur funzionando quasi perfettamente anche con le app a 32 bit, le CPU con architettura a 64 bit “si trovano maggiormente a loro agio” con applicazioni scritte a 64 bit. Dal momento che sono passati diversi anni da quando Apple ha adottato le CPU con la nuova architettura, a partire da iOS 11 sembra che eliminerà il supporto a circa 200 mila app ancora funzionanti solo in 32 bit. Questo almeno stando all’ultima ricerca di mercato condotta da Sensor Tower.

iOS 11 eliminerà il supporto solo ad app obsolete

C’è da dire che tutte le app pubblicate a partire da Giugno 2015 devono necessariamente essere scritte in 64 bit. Ciò significa che a venir eliminate saranno, per la maggior parte, applicazioni obsolete il cui sviluppo non viene portato avanti. Da questo punto di vista, l’eliminazione con iOS 11 di questo genere di app può venir considerata anche come una “pulizia dovuta dello store”.

Al momento non abbiamo l’assoluta certezza che effettivamente iOS 11 funzionerà solo con app a 64 bit, per cui vi consigliamo di prendere il tutto con le pinze e con il beneficio del dubbio.

VIA