Home > News > I futuri SoC Snapdragon potranno gestire nativamente due fotocamere posteriori

I futuri SoC Snapdragon potranno gestire nativamente due fotocamere posteriori

Qualcomm Snapdragon doppio sensore fotografico

Lo sviluppo di smartphone che un doppio sensore fotografico posteriore non è certo una cosa che non abbiamo mai visto. Un esempio concreto è dato da Honor 6 Plus, device di cui abbiamo fatto la recensione qualche tempo fa. Grazie alla combinazione di due sensori fotografici, uno smartphone è in grado di catturare molte più informazioni, una su tutte la profondità di campo (per avere la possibilità di messa a fuoco in pst produzione).

Attraverso un recente video pubblicato da Qualcomm, abbiamo scoperto che in futuro i SoC Snapdragon saranno in grado di gestire nativamente due sensori fotografici. Forse non tutti sanno infatti che negli smartphone attuali che vantano due fotocamera, è presente un controller proprietario del produttore che rende possibile il loro funzionamento.

Il progetto di Qualcomm invece consiste nell’integrare 2 ISP (Image System Processor) direttamente all’interno del SoC, il quale diventerebbe ancora più completo. Ricordiamo che al momento infatti i SoC moderni equipaggiano la CPU, la GPU, il modulo radio e, in alcuni casi, anche la memoria RAM.

Una soluzione del genere è stata già implementata da Intel sui propri SoC desktop e con la propria tecnologia Intel RealSense (La tecnologia RealSense sarà su tutti i prossimi tablet Intel). Il fatto che in futuro anche gli smartphone con a bordo un SoC Qualcomm Snapdragon potranno gestire un doppio sensore fotografico in combinata è un qualcosa che metterà un gradino più in alto tali SoC rispetto alla concorrenza.

FONTE