Home > News > I futuri smartphone di Microsoft non saranno come quelli di adesso

I futuri smartphone di Microsoft non saranno come quelli di adesso

Microsoft Surface Phone

Che Microsoft abbia ormai perso il treno della tecnologia mobile rappresentata soprattutto dagli smartphone ormai non è un segreto. Sono anni infatti che arranca dietro i due colossi Apple e Google al fine di conquistare qualche “briciola” di market share. Stando agli ultimi dati, gli smartphone con Windows 10 Mobile a bordo non raggiungono lo 0,3% del totale.

Durante un’intervista rilasciata alla redazione di MarketPlace riguardante il nuovo Windows 10 S, il CEO di Microsoft, Satya Nadella, ha fatto anche un excursus nel settore degli smartphone, dichiarando che Microsoft non solo non ha nessuna intenzione di rinunciare a questo mercato ma che i futuri modelli che arriveranno sul mercato non assomiglieranno per niente al concetto di smartphone che abbiamo adesso.

Un obiettivo a lungo termine per Microsoft suddiviso in tre parti

L’obiettivo di Microsoft può essere suddiviso in tre parti. Nella prima si è preoccupata di realizzare un’infrastruttura software ben precisa sulla quale lavorare:

Realizziamo smartphone oggi, abbiamo OEM come HP che fanno smartphone e abbiamo scelto una zona molto specifica per concentrarci sulla gestione, sulla sicurezza e su una particolare caratteristica che abbiamo chiamato Continuum, ovvero un telefono che può anche essere un computer desktop.

Nella seconda si è deciso di fornire tutti i propri servizi su Android e iOS:

A questo punto, ci stiamo assicurando che tutto il nostro software sia disponibile su iOS e Android e che sia in prima linea nel momento in cui gli utenti ne hanno più bisogno. Quello che abbiamo fatto con Surface è un buon esempio. Nessuno prima di noi ha pensato ai 2-in-1. Abbiamo creato quella categoria e l’abbiamo portata al successo. E questo è quello che vogliamo fare con gli smartphone.

E infine, verrà il momento della terza parte:

Quindi, in un certo senso, quando decideremo di fare più smartphone, sono sicuro che faremo più smartphone. Tuttavia, essi non sembreranno come gli smartphone che ci sono oggi.

VIA