Home > News > Huawei è stato uno dei migliori produttori nel Q3 del 2015

Huawei è stato uno dei migliori produttori nel Q3 del 2015

Huawei

Torniamo a parlare di dati di vendita emersi dopo la chiusura del terzo trimestre del 2015. Secondo le informazioni raccolte da Gartner, uno de migliori produttori del Q3 è stata Huawei, mentre la peggiore è stata Lenovo, che recentemente ha anche acquisito il reparto mobile di Motorola.

Nel dire che Huawei è stata una tra i migliori produttore del terzo trimestre, vogliamo riferirci al fatto che l’azienda ha fatto un notevole salto di qualità rispetto all’anno precedente, miglioranto le proprie quote di mercato rispetto agli altri produttori.

Di fatti la famosa società cinese al momento si trova al terzo posto del mercato globale, con un totale di circa 27 milioni di smartphone venduti (l’anno precedente, nello stesso periodo, ne aveva venduti circa 15 milioni). Ovviamente al primo posto rimane Samsung con il 23,7% delle quote di mercato, mentre al secondo posto troviamo Apple, con il 13,1%.

Rispetto all’anno scorso la società coreana a perso qualcosa, mentre l’azienda di Cupertino è migliorata ulteriormente. Quello che sorprende, invece, è il salto di qualità che ha fatto Huawei, che ha venduto circa 11 milioni di smartphone in più, facendo aumentare, di conseguenza, le proprie quote di mercato di 2 punti percentuali.

Huawei migliora ancora, vendendo 11 milioni di smartphone in più rispetto all’anno scorso

Non dimentichiamoci che Huawei, dopo esser diventata il primo produttore in Cina, ha come obiettivo principale quello di diventare leader di mercato a livello internazionale entro il 2017 (qui il nostro articolo dedicato).

La società che invece ha deluso maggiormente è Lenovo, la quale l’anno scorso aveva quote pari al 7%, mentre quest’anno ha raggiunto il 5,9% per un totale di 17 milioni di smartphone venduti.

Infine vi rilasciamo qualche dato riguardante i sistemi operativi. Ovviamente quello più diffuso a livello globale è Android, con una percentuale del 84,7%; al secondo posto troviamo iOS col 13,1% e in terza posizione troviamo Windows con il 1,7%.

Via