Home > News > HTC: vendite in calo nel mese di novembre

HTC: vendite in calo nel mese di novembre

Tempi duri per HTC ha da poco annunciato i risultati finanziari coseguiti nel mese di novembre caratterizzati dal calo delle vendite rispetto al mese precedente.

htc

Il colosso taiwanese ha conseguito entrate per 1.03 miliardi di dollari nel mese appena concluso; un dato certamente valido in senso assoluto, ma che non è certo in grado di pareggiare sia i risultati finanziari del mese di ottobre, sia quelli ottenuti a novembre 2010. Più nello specifico il calo si attesterebbe nell'ordine del:

  • 30% rispetto ad ottobre 2011 (da 1.46 miliardi di dollari a 1.03 miliardi di dollari)
  • 20% rispetto a novembre 2010 (da 1.27 miliardi di dollari a 1.03 miliardi di dollari)

Il calo è stato particolarmente accentuato nell'ultima parte dell'anno, mentre ad agosto scorso HTC ha fatto registrare entrate record con 1.56 miliardi di dollari.

Le ragioni della "crisi" di HTC sono non sono del tutto chiare, anche se un dato di fatto riguarda l'assenza di terminali particolarmente innovativi rilasciati nell'ultima parte dell'anno. Il Sensation XL ed il Sensation XE, basati su Android non sembrano essere stati in grado di imporsi all'attenzione del pubblico che attendeva terminali realmente innovativo, mentre i recenti HTC Titan e Radar affrontano il difficile mercato dei dispositivi Windows Phone ancora in fase di espansione e non ancora in grado di competere con quello dei dispositivi Android e iOS.

Le novità in ogni caso non mancano: si parla già dei primi device quad-core di HTC che verranno presentati nel 2012 che dovrebbero essere in grado di creare il giusto hype tra il pubblico di appassionati. Verosimilmente al momento HTC dovrà stringere un po' la cinghia rinuniciando a vendite record nel periodo natalizio. Come corollario ai risultati di vendita in calo, la casa taiwanese ha rivisto, infatti, le previsioni di vendita per l'ultimo quarto dell'anno che non si discosteranno da quelle del  2010 (3.4 miliardi di dollari).

Fonte: TNW

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: 

Tempi duri per HTC ha da poco annunciato i risultati finanziari coseguiti nel mese di novembre caratterizzati dal calo delle vendite rispetto al mese precedente.

htc

Il colosso taiwanese ha conseguito entrate per 1.03 miliardi di dollari nel mese appena concluso; un dato certamente valido in senso assoluto, ma che non è certo in grado di pareggiare sia i risultati finanziari del mese di ottobre, sia quelli ottenuti a novembre 2010. Più nello specifico il calo si attesterebbe nell'ordine del:

  • 30% rispetto ad ottobre 2011 (da 1.46 miliardi di dollari a 1.03 miliardi di dollari)
  • 20% rispetto a novembre 2010 (da 1.27 miliardi di dollari a 1.03 miliardi di dollari)

Il calo è stato particolarmente accentuato nell'ultima parte dell'anno, mentre ad agosto scorso HTC ha fatto registrare entrate record con 1.56 miliardi di dollari.

Le ragioni della "crisi" di HTC sono non sono del tutto chiare, anche se un dato di fatto riguarda l'assenza di terminali particolarmente innovativi rilasciati nell'ultima parte dell'anno. Il Sensation XL ed il Sensation XE, basati su Android non sembrano essere stati in grado di imporsi all'attenzione del pubblico che attendeva terminali realmente innovativo, mentre i recenti HTC Titan e Radar affrontano il difficile mercato dei dispositivi Windows Phone ancora in fase di espansione e non ancora in grado di competere con quello dei dispositivi Android e iOS.

Le novità in ogni caso non mancano: si parla già dei primi device quad-core di HTC che verranno presentati nel 2012 che dovrebbero essere in grado di creare il giusto hype tra il pubblico di appassionati. Verosimilmente al momento HTC dovrà stringere un po' la cinghia rinuniciando a vendite record nel periodo natalizio. Come corollario ai risultati di vendita in calo, la casa taiwanese ha rivisto, infatti, le previsioni di vendita per l'ultimo quarto dell'anno che non si discosteranno da quelle del  2010 (3.4 miliardi di dollari).

Fonte: TNW

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: