Home > Smartphone > HTC One presentazione italiana nella “Nuvola”

HTC One presentazione italiana nella “Nuvola”

Buone notizie per i possessori di uno smartphone BlackBerry con sistema operativo 5.0 o superiore. RIM Italia ci ha da poco comunicato il lancio ufficiale del BlackBerry App World 3.0 che renderà ancora più attraente e ricco di opzioni lo store di applicazioni dedicate agli smartphone RIM.

blackberry app world

Un market più ricco di categorie, più facilmente consultabile, ancor più curato graficamente e che non trascura l'integrazione con i social network Questi in estrema sintesi i pilastri su cui si baserà il nuovo shop di applicazioni BlackBerry. La versione 3.0 del BlackBerry App World esce quindi dalla fase beta in cui si trovava da qualche settimana e, a partire da oggi, viene ufficialmente introdotto.

Per ricevere la versione aggiornata del BlackBerry App World sarà necessario attendere la notifica delle presenza della nuova versione che verrà inviata automaticamente a tutti i dispositivi BlackBerrry compatibili. Come detto in apertura, tra essi figurano gli smartphone con una release del sistema operativo pari o superiore alla 5.0.

Per esaminare in maniera ancor più dettagliata tutte le novità introdotte da BlackBerry App World 3.0, vi rimandiamo al comunicato stampa di RIM Italia che potrete leggere nel commento alla nostra news.

Fonte: Press Release

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: 

Roma, 8 marzo 2013 – Il Nuovo Centro Congressi di Roma apre le porte del suo cantiere alla stampa in occasione dell’anteprima assoluta di presentazione di HTC One, il nuovissimo smartphone di alta gamma di HTC.

 

HTC One consente di cambiare prospettiva e vivere un’esperienza eccezionale, tra design, tecnologia e innovazione e si inserisce alla perfezione nell’esclusiva cornice della “Nuvola”, il Nuovo Centro Congressi progettato daMassimiliano e Doriana Fuksas. L’eccezionale apertura dell’auditorium la “Nuvola” si è svolta alla presenza, tra gli altri, di Mark Moons, HTC Executive Director Mediterranean & Benelux Region, Pierluigi Borghini, Presidente di EUR S.p.A., e dell’Architetto Serena Mignatti, Senior Architect dello Studio Fuksas.

 

Il nuovo HTC One è uno smartphone top di gamma, dal design innovativo e dalle caratteristiche assolutamente uniche. Monoscocca in alluminio scolpita senza soluzione di continuità, dotato di un schermo da 4,7 pollici full HD (1080p). Il nuovo HTC One introduce BlinkFeed™, HTC Zoe™ e HTC BoomSound™, le innovazioni chiave di HTC Sense® che reinventano l’esperienza utente definendo un nuovo standard per gli smartphone.

HTC BlinkFeed™, aggrega i contenuti più recenti dalle fonti d’interesse, rendendoli disponibili al primo sguardo sulla schermata iniziale dello smartphone; HTC Zoe™ rende possibile scattare foto ad alta risoluzione e che prendono vita in frammenti filmati – Zoes – da 3 secondi; e HTC BoomSound™, che, per la prima volta su un dispositivo mobile, introduce due altoparlanti stereo frontali con amplificatore dedicato.

 

“Le persone oggi vivono una realtà fatta di continui aggiornamenti, notizie e informazioni – ha dichiarato Mark Moons, Executive Director Mediterranean & Benelux Region di HTC. “Nonostante lo smartphone sia tra i principali mezzi con cui siamo in contatto con le persone a cui teniamo, attraverso il quale riceviamo le informazioni che ci interessano, le soluzioni convenzionali non sono riuscite a tenere il passo col modo in cui le persone oggi lo utilizzano. Era necessario un nuovo, dinamico approccio agli smartphone. Con HTC One abbiamo totalmente ripensato l’esperienza mobile, proprio per riflettere questa nuova realtà. La presentazione di oggi, che prende vita nell’eccezionale contesto della “Nuvola” di Fuksas, rispecchia esattamente questa esperienza straordinaria”.

 

Il Nuovo Centro Congressi di Roma “La Nuvola” è un’opera dallo straordinario valore artistico, caratterizzata da soluzioni logistiche innovative e dalla scelta di materiali tecnologicamente avanzati. Progettato dagli ArchitettiMassimiliano e Doriana Fuksas, è il risultato dell’interazione di tre elementi: la teca, la “Nuvola” e l’albergo. La “Nuvola”, auditorium in cui ha avuto luogo la presentazione di HTC One, costituisce l’elemento architettonico caratteristico dell’intero progetto: la struttura, dallo straordinario effetto visivo, è costituita da una membrana di materiale innovativo (fibra di vetro siliconato in grado di garantire il massimo grado di sicurezza antincendio) e contenuta in una “teca” di acciaio e vetro alta 40 metri, larga 70 e lunga 175. Il complesso, la cui apertura al pubblico è prevista nel 2014, sarà in grado di ospitare eventi con caratteristiche molto differenziate, con una capienza che raggiungerà complessivamente 7.550 posti, suddivisi tra l’auditorium “La Nuvola” (1.850 persone) e la grande sala congressuale per complessivi 5.700 posti. Completa a struttura un albergo 4 stelle luxury, con 439 stanze di cui 7 suites.

 

Dopo la presentazione, la “Nuvola” è rimasta illuminata per tutta la notte, nel caratteristico colore verde, distintivo di HTC, producendo un incredibile effetto visivo, mostrato per la prima volta in assoluto alla città.

 

“Oggi il Nuovo Centro Congressi ha ospitato il suo primo, grande evento internazionale – ha dichiarato Pierluigi Borghini, Presidente di EUR S.p.A., società committente dell’opera. L’interesse di HTC, leader mondiale nel design e nell’innovazione “mobile”, di legare l’anteprima assoluta di presentazione del nuovissimo smartphone HTC ONE  alla “Nuvola” progettata da Massimiliano e Doriana Fuksas – ha proseguito Borghini – dimostra come il Nuovo Centro Congressi rappresenti indubbiamente uno straordinario attrattore per i grandi eventi internazionali. Un progetto molto complesso ed ambizioso, che stiamo portando a compimento, per rendere Roma capitale del turismo congressuale”.

 

“La Nuvola – ha inoltre dichiarato l’Architetto Massimiliano Fuksas in un messaggio lasciato per l’occasione – anticipa il futuro contenitore di eventi oramai conosciuto da tutti; la sua immagine è divenuta il simbolo dell’innovazione tecnologica e dello scambio di informazioni a livello globale”.