Home > News > HTC ammette l’esistenza della falla nella sicurezza dei suoi smartphone

HTC ammette l’esistenza della falla nella sicurezza dei suoi smartphone

HTC ha ammesso l'esistenza di problemi di sicurezza legati legati alla raccolta di dati personali effettuati tramite alcuni modelli dei suoi recenti smartphone e promette futuri aggiornamenti in grado di correggerli.

htc security

A sollevare il caso nei giorni scorsi era stata la webzine Android Police che aveva fatto notare come qualsiasi applicazione che ha accesso ad internet può accedere alle informazioni relative all'account dell'utente, alla posizione GPS, ai log di sistema e ad ogni altra informazione personale riconducibile all'utente.

HTC si è preoccupata di rassicurare l'utenza che la raccolta di informazioni personali effettuata dai suoi software non espone a rischi l'utente, ma, al tempo stesso riconosce l'esistenza di una potenziale falla nella sicurezza. Alle informazioni appena descritte, infatti, potrebbero accedere software di terze parti, come malware, realizzati con il preciso scopo di sottrarre informazioni personali.

La casa taiwanese, ammettendo l'esistenza di un concreto rischio per la sicurezza dei dati personali, ha conseguentemente già iniziato a studiare il caso e a programmare una serie di aggiornamenti software che correggeranno il problema e verranno rilasciati prossimamente via OTA. Di seguito il comunicato ufficiale di HTC:

HTC takes claims related to the security of our products very seriously. In our ongoing investigation into this recent claim, we have concluded that while this HTC software itself does no harm to customers' data, there is a vulnerability that could potentially be exploited by a malicious third-party application. A third party malware app exploiting this or any other vulnerability would potentially be acting in violation of civil and criminal laws. So far, we have not learned of any customers being affected in this way and would like to prevent it by making sure all customers are aware of this potential vulnerability.

HTC is working very diligently to quickly release a security update that will resolve the issue on affected devices. Following a short testing period by our carrier partners, the patch will be sent over-the-air to customers, who will be notified to download and install it. We urge all users to install the update promptly. During this time, as always, we strongly urge customers to use caution when downloading, using, installing and updating applications from untrusted sources.

Ricordiamo che al momento gli smartphone interessati sono alcuni modelli come l'HTC EVO 3D, l'EVO 4G, il Sensation ed altri device commercializzati nel mercato USA.

Fonte: Engadget, Android Police

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: 

HTC ha ammesso l’esistenza di problemi di sicurezza legati legati alla raccolta di dati personali effettuati tramite alcuni modelli dei suoi recenti smartphone e promette futuri aggiornamenti in grado di correggerli.

htc security

A sollevare il caso nei giorni scorsi era stata la webzine Android Police che aveva fatto notare come qualsiasi applicazione che ha accesso ad internet può accedere alle informazioni relative all’account dell’utente, alla posizione GPS, ai log di sistema e ad ogni altra informazione personale riconducibile all’utente.

HTC si è preoccupata di rassicurare l’utenza che la raccolta di informazioni personali effettuata dai suoi software non espone a rischi l’utente, ma, al tempo stesso riconosce l’esistenza di una potenziale falla nella sicurezza. Alle informazioni appena descritte, infatti, potrebbero accedere software di terze parti, come malware, realizzati con il preciso scopo di sottrarre informazioni personali.

La casa taiwanese, ammettendo l’esistenza di un concreto rischio per la sicurezza dei dati personali, ha conseguentemente già iniziato a studiare il caso e a programmare una serie di aggiornamenti software che correggeranno il problema e verranno rilasciati prossimamente via OTA. Di seguito il comunicato ufficiale di HTC:

HTC takes claims related to the security of our products very seriously. In our ongoing investigation into this recent claim, we have concluded that while this HTC software itself does no harm to customers’ data, there is a vulnerability that could potentially be exploited by a malicious third-party application. A third party malware app exploiting this or any other vulnerability would potentially be acting in violation of civil and criminal laws. So far, we have not learned of any customers being affected in this way and would like to prevent it by making sure all customers are aware of this potential vulnerability.

HTC is working very diligently to quickly release a security update that will resolve the issue on affected devices. Following a short testing period by our carrier partners, the patch will be sent over-the-air to customers, who will be notified to download and install it. We urge all users to install the update promptly. During this time, as always, we strongly urge customers to use caution when downloading, using, installing and updating applications from untrusted sources.

Ricordiamo che al momento gli smartphone interessati sono alcuni modelli come l’HTC EVO 3D, l’EVO 4G, il Sensation ed altri device commercializzati nel mercato USA.

Fonte: Engadget, Android Police

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: