Home > News > HTC al lavoro sul Butterfly 2

HTC al lavoro sul Butterfly 2

Il primo smartphone Full HD di HTC potrebbe presto avere un successore. Nella speranza che arrivi anche in Italia

HTC Butterfly

Sulla scia del successo ottenuto dall'HTC Butterfly, uno degli smartphone Android più apprezzati nei paesi ove è disponibile (in Giappone con il nome J Butterfly, negli Stati Uniti con il nome DROID DNA), il produttore taiwanese sarebbe già al lavoro sul suo successore.

Nonostante il recente lancio dell'HTC One, che allo stato attuale è uno dei terminali più desiderati dagli appassionati Android, il colosso asiatico non avrebbe intenzione di mettere da parte il suo primo smartphone Full HD.

E così il nuovo Butterfly dovrebbe poter contare su uno schermo da almeno 5 pollici, in modo da poter competere ad armi pari con i vari top di gamma degli altri produttori che hanno fatto di tale formato quasi uno standard. Non è possibile escludere, tuttavia, l'ipotesi che HTC opti per un pannello persino più grande, avvicinandosi magari a quelli da 5,5 pollici del Samsung GALAXY Note 2 o dell'LG Optimus G Pro.

La speranza è che, a differenza per primo Butterfly, il suo successore possa arrivare anche nel nostro paese. Non che manchino i super smartphone ma, per gli appassionati, più ce n'è e meglio è.

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: 

Il primo smartphone Full HD di HTC potrebbe presto avere un successore. Nella speranza che arrivi anche in Italia

HTC Butterfly

Sulla scia del successo ottenuto dall'HTC Butterfly, uno degli smartphone Android più apprezzati nei paesi ove è disponibile (in Giappone con il nome J Butterfly, negli Stati Uniti con il nome DROID DNA), il produttore taiwanese sarebbe già al lavoro sul suo successore.

Nonostante il recente lancio dell'HTC One, che allo stato attuale è uno dei terminali più desiderati dagli appassionati Android, il colosso asiatico non avrebbe intenzione di mettere da parte il suo primo smartphone Full HD.

E così il nuovo Butterfly dovrebbe poter contare su uno schermo da almeno 5 pollici, in modo da poter competere ad armi pari con i vari top di gamma degli altri produttori che hanno fatto di tale formato quasi uno standard. Non è possibile escludere, tuttavia, l'ipotesi che HTC opti per un pannello persino più grande, avvicinandosi magari a quelli da 5,5 pollici del Samsung GALAXY Note 2 o dell'LG Optimus G Pro.

La speranza è che, a differenza per primo Butterfly, il suo successore possa arrivare anche nel nostro paese. Non che manchino i super smartphone ma, per gli appassionati, più ce n'è e meglio è.

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: