Home > News > Heins ammette di aver perso posizioni, ma rilancia

Heins ammette di aver perso posizioni, ma rilancia

Gli investitori avevano chiesto a gran voce ai co-fondatori di Research In Motion, Jim Balsillie e Mike Lazaridis, di abdicare a buon parte dei loro ruoli, e l'azienda ha finalmente annunciato la scorso Domenica che Balsillie e Lazaridis si erano dimessi, sostituiti dal nuovo Presidente del Consiglio Barbara Stymiest e dal nuovo Amministratore delegato Thorsten Heins. Il titolo RIM negli scorsi giorni, subito dopo la presentazione di Heins, ha avuto una flessione del 13% dovuta in gran parte ad una video intervista durante la quale ha sostanzialmente detto ciò che Blasilie e Lazaridis hanno raccontato per più di un anno. Non è un caso che le azioni RIM abbiano ricominciato a risalre quando Heins ha incominciato ad assicurare agli investitori le modalità con le quali vuole affrontare questa difficile fase.

Heins ha infatti ammesso in una recente intervista con la CNBC che RIM è scivolata dietro la concorrenza nel mercato chiave degli Stati Uniti. "Mi fa male. Mi fa male vederci perdere quote di mercato negli Stati Uniti", ha confessato. So che abbiamo commesso degli errori, ma so anche di essere in piena battaglia. "Apple e Google possiedono insieme il 75,6% del mercato degli smartphone degli Stati Uniti mentre la quota di mercato di RIM è scivolata al 16,6%.

Lo spirito combattivo è ciò che gli investitori stanno cercando e Heins ha cambiato strategia. "Vogliamo fermare l'emorragia", ha detto alla CNBC.

In un colloquio separato con CrackBerry.com, Heins ha sottolineato come il cambiamento stia già arrivando, ma ha dichiarato che RIM continuerà a concentrarsi sui suoi punti di forza. "Ci sono un sacco di novità", ha detto il dirigente. "Ci stiamo impegnando a cambiare le strutture, ci sono già stati un sacco di cambiamenti dal punto di vista del software, della nostra piattaforma software, per esempio introducendo QNX. Non c'è sosta qui in RIM. Quello che volevo chiarire al mercato è che noi crediamo nella nostra forza. Siamo BlackBerry, siamo una soluzione integrata, hardware, software, servizi e rete. "

Heins anche fatto in modo di notare che RIM è ben consapevole delle posizioni ha assunto la sua concorrenza. Ha spiegato che RIM ha un team dedicato al testing dei dispositivi concorrenti 'e lui stesso testa iPhone, telefoni Android e altri telefoni. 

Insomma, RIM ha capito in cosa ha sbagliato. Vedremo nei prossimi mesi se riuscira a risollevarsi.

Fonte: 
Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: 

Gli investitori avevano chiesto a gran voce ai co-fondatori di Research In Motion, Jim Balsillie e Mike Lazaridis, di abdicare a buon parte dei loro ruoli, e l’azienda ha finalmente annunciato la scorso Domenica che Balsillie e Lazaridis si erano dimessi, sostituiti dal nuovo Presidente del Consiglio Barbara Stymiest e dal nuovo Amministratore delegato Thorsten Heins. Il titolo RIM negli scorsi giorni, subito dopo la presentazione di Heins, ha avuto una flessione del 13% dovuta in gran parte ad una video intervista durante la quale ha sostanzialmente detto ciò che Blasilie e Lazaridis hanno raccontato per più di un anno. Non è un caso che le azioni RIM abbiano ricominciato a risalre quando Heins ha incominciato ad assicurare agli investitori le modalità con le quali vuole affrontare questa difficile fase.

Heins ha infatti ammesso in una recente intervista con la CNBC che RIM è scivolata dietro la concorrenza nel mercato chiave degli Stati Uniti. “Mi fa male. Mi fa male vederci perdere quote di mercato negli Stati Uniti”, ha confessato. So che abbiamo commesso degli errori, ma so anche di essere in piena battaglia. “Apple e Google possiedono insieme il 75,6% del mercato degli smartphone degli Stati Uniti mentre la quota di mercato di RIM è scivolata al 16,6%.

Lo spirito combattivo è ciò che gli investitori stanno cercando e Heins ha cambiato strategia. “Vogliamo fermare l’emorragia”, ha detto alla CNBC.

In un colloquio separato con CrackBerry.com, Heins ha sottolineato come il cambiamento stia già arrivando, ma ha dichiarato che RIM continuerà a concentrarsi sui suoi punti di forza. “Ci sono un sacco di novità”, ha detto il dirigente. “Ci stiamo impegnando a cambiare le strutture, ci sono già stati un sacco di cambiamenti dal punto di vista del software, della nostra piattaforma software, per esempio introducendo QNX. Non c’è sosta qui in RIM. Quello che volevo chiarire al mercato è che noi crediamo nella nostra forza. Siamo BlackBerry, siamo una soluzione integrata, hardware, software, servizi e rete. “

Heins anche fatto in modo di notare che RIM è ben consapevole delle posizioni ha assunto la sua concorrenza. Ha spiegato che RIM ha un team dedicato al testing dei dispositivi concorrenti ‘e lui stesso testa iPhone, telefoni Android e altri telefoni. 

Insomma, RIM ha capito in cosa ha sbagliato. Vedremo nei prossimi mesi se riuscira a risollevarsi.

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: