Home > News > Google si prepara a contrastare iMessage e BBM ?

Google si prepara a contrastare iMessage e BBM ?

Come si dice, non c'è due senza tre, e dopo la recente "sfida" tra  BlackBerry Messenger ed iMessage, anche Google potrebbe entrare nella competizione dei servizi di messaggistica istantanea, proponendo la sua soluzione proprietaria.

google talk

L'indiscrezione è riportata dal Wall Street Journal e suggerisce che Google potrebbe seguire la strada tracciata da RIM con BlackBerry Messenger e recentemente seguita da Apple con iMessage. Mancano dettagli su come il servizio verrà strutturato anche se è verosimile ipoitizzare il rialascio di una versione rinnovata di Google Talk.

I servizi di messaggistica istantanea stanno progressivamente assumendo sempre maggior peso e, molto spesso, vegono preferiti ai più tradizionali SMS. Con i moderni smartphone, tendenzialmente sempre connessi al web, il costo dell'invio dei messaggi tramite client di IM viene quasi del tutto abbattuto, essendo assorbito dal traffico dati internet.

Google, ben consapevole della sempre crescente diffusione del servizio, potrebbe quindi già essere al lavoro per colmare il divario con i suoi principali concorrenti.

Fonte: Wall Street Journal via Pocket Now

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Come si dice, non c’è due senza tre, e dopo la recente “sfida” tra  BlackBerry Messenger ed iMessage, anche Google potrebbe entrare nella competizione dei servizi di messaggistica istantanea, proponendo la sua soluzione proprietaria.

google talk

L’indiscrezione è riportata dal Wall Street Journal e suggerisce che Google potrebbe seguire la strada tracciata da RIM con BlackBerry Messenger e recentemente seguita da Apple con iMessage. Mancano dettagli su come il servizio verrà strutturato anche se è verosimile ipoitizzare il rialascio di una versione rinnovata di Google Talk.

I servizi di messaggistica istantanea stanno progressivamente assumendo sempre maggior peso e, molto spesso, vegono preferiti ai più tradizionali SMS. Con i moderni smartphone, tendenzialmente sempre connessi al web, il costo dell’invio dei messaggi tramite client di IM viene quasi del tutto abbattuto, essendo assorbito dal traffico dati internet.

Google, ben consapevole della sempre crescente diffusione del servizio, potrebbe quindi già essere al lavoro per colmare il divario con i suoi principali concorrenti.

Fonte: Wall Street Journal via Pocket Now

Sistema Operativo: 
Contenuto: