Home > Android > Google Reader: problemi di Privacy

Google Reader: problemi di Privacy

3D Paperball, action game per smartphone Windows Phone 7, si presenta al pubblico con un impianto grafico ed un motore fisico decisamente interessanti. Il gameplay è semplice e collaudato. Scopriamo insieme le caratteristiche del titolo da poco disponibile nel Marketplace.

3d paperball

Il gameplay di 3D Paperball è molto semplice e consiste nel lanciare una pallina di carta nel consueto cestino dei rifiuti. I titoli che propongono una analoga sfida non mancano, ma 3D Peperball si stacca nettamente dalla concorrenza perchè utilizza un sofisticato motore grafico in 3D che sembra in grado di sfruttare al meglio la non più giovane GPU Adreno 200 impegata nei Windows Phone 7 atttualmente in commercio.

Oltre alla grafica tridimensionale, gli sviluppatori hanno integrato un motore dedicato alla gestione della fisica che rende ancora più realistiche le partite Il gameplay  è arricchito dalla possibilità di inviare il punteggio realizzato alle classiche mondiali

Ancor più eloquente delle descrizioni scritte risulta essere il video dimostrativo che vi proponiamo di seguito:


3D Paperball per Windows Phone 7

Veniamo all'ulteriore nota positiva di 3D Paperball, ovvero la completa gratuità del gioco. E' sufficiente collegarsi al Marketplace e lanciare una ricerca testuale con la key "3D Paperball" per trovare e scaricare il titolo.

Fonte: WPCentral

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Alcuni giorni fa vi avevamo avvisato che una delle app più apprezzate dagli utilizzatori, Google Reader, era in via do chiusura, secondo ordini di Google. Una delle ragioni per cui questa applicazione verrà chiusa è per motivi legati alla privacy.

 

Google in questo periodo viene accusata continuamente di violare i diritti della privacy tramite qualche suo servizio e uno di questo pare proprio essere Google Reader. Innanzitutto l’applicazione non aveva neanche un responsabile dedicato alla privacy. Questo avrebbe suggerito ai vertici di Google di chiudere G.Reader prima che si verificasse qualsiasi problema.

 

Secondo il Product Manager di Google Reader, Nick Baum, questo servizio non vale la pensa di tenerlo attivo a meno che non ci siano più di 100 milioni di utenti attivi, cosa che a quanto pare non si verificava.

 

Come vi avevamo riferito precedentemente che le funzionalità di Reader verranno integrate in altri servizi come Google Plus e Google Currents.