Home > News > Google prepara il lancio di una famiglia Nexus

Google prepara il lancio di una famiglia Nexus

Non un solo nuovo Nexus a fine anno ma una serie di dispositivi basati su Android 5.0 Jelly Bean. Questa l'ultima affascinante indiscrezione proveniente dagli Stati Uniti

Nexus

Stando a quanto riportato da The Wall Street Journal, Google starebbe lavorando contemporaneamente con più produttori per la prossima serie di Nexus.

A quanto pare, infatti, l'azienda di Mountain View avrebbe in progetto di lanciare in occasione del prossimo Giorno del Ringraziamento vari nuovi Nexus (si potrebbe arrivare fino a cinque).

Diverse sarebbero le ragioni di questo radicale mutamento di rotta. Innanzitutto tale politica offrirebbe agli utenti più modelli tra i quali scegliere il proprio Nexus: non più un solo terminale ma vari, ciascuno con proprie caratteristiche ma tutti accomunati dal sistema operativo, Android 5.0 Jelly Bean.

In secondo luogo, un cambiamento di questo genere per quanto riguarda la gamma Nexus e la diretta commercializzazione dei device ad opera di Google permetterebbe di bypassare i vari operatori mobile (e le relative personalizzazioni software), consentendo all'azienda di Mountain View di rilasciare aggiornamenti più celeri.

Resta da scoprire quali siano questi produttori a cui Google avrebbe deciso di affidarsi. Il colosso statunitense, contattato, ha declinato ogni commento ma, stando ai precedenti, Samsung, Motorola e HTC non dovrebbero mancare.

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 

Non un solo nuovo Nexus a fine anno ma una serie di dispositivi basati su Android 5.0 Jelly Bean. Questa l'ultima affascinante indiscrezione proveniente dagli Stati Uniti

Nexus

Stando a quanto riportato da The Wall Street Journal, Google starebbe lavorando contemporaneamente con più produttori per la prossima serie di Nexus.

A quanto pare, infatti, l'azienda di Mountain View avrebbe in progetto di lanciare in occasione del prossimo Giorno del Ringraziamento vari nuovi Nexus (si potrebbe arrivare fino a cinque).

Diverse sarebbero le ragioni di questo radicale mutamento di rotta. Innanzitutto tale politica offrirebbe agli utenti più modelli tra i quali scegliere il proprio Nexus: non più un solo terminale ma vari, ciascuno con proprie caratteristiche ma tutti accomunati dal sistema operativo, Android 5.0 Jelly Bean.

In secondo luogo, un cambiamento di questo genere per quanto riguarda la gamma Nexus e la diretta commercializzazione dei device ad opera di Google permetterebbe di bypassare i vari operatori mobile (e le relative personalizzazioni software), consentendo all'azienda di Mountain View di rilasciare aggiornamenti più celeri.

Resta da scoprire quali siano questi produttori a cui Google avrebbe deciso di affidarsi. Il colosso statunitense, contattato, ha declinato ogni commento ma, stando ai precedenti, Samsung, Motorola e HTC non dovrebbero mancare.

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: