Home > Android > Google Pixel 5 si sottopone ai test di resistenza di JerryRigEverything

Google Pixel 5 si sottopone ai test di resistenza di JerryRigEverything

Dopo mesi e mesi di ritardo qualche giorno fa è stato presentato ufficialmente il nuovo Pixel 4A, un dispositivo che si è fatto attendere per molte settimane e che dovremmo continuare ad attendere dato che arriverà sul mercato solo nel mese di ottobre.

La strategia commerciale di Google nel 2020 è davvero difficile da capire, perché al netto di alcuni ritardi da imputare al coronavirus, alcune scelte sembrano essere volutamente dettate da ragioni di marketing, come ad esempio l’esclusione degli smartphone Pixel 4A 5G e Pixel 5 dal mercato italiano.

Come abbiamo detto anche in precedenti articoli, la mancata commercializzazione in Italia non è un problema irrisolvibile dato che anche il Pixel 2 non è mai stato commercializzato ufficialmente nel nostro mercato ma è stato disponibile tranquillamente su Amazon Italia (con garanzia europea del produttore), ma ad oggi non solo mancano entrambi su Amazon, ma perfino il Pixel 4A rimane un’esclusiva su Google Store.

Peccato perché Pixel 5 e Pixel 4a 5G di Google potrebbero ricevere presto delle funzionalità esclusive come quella di cui abbiamo parlato ieri. Oggi però non parliamo di nuove funzionalità bensì di test di resistenza. Lo smartphone Pixel 5 è stato sottoposto ai celebri test di JerryRigEverything ottenendo dei risultati un pò’ anomali.

Va detto che il celebre tester ha calcato un po’ la mano per cercare di svelare l’arcano: ossia come fosse possibile che uno smartphone in metallo avesse la ricarica wireless. Ebbene da questo test si evince come in realtà il materiale utilizzato da Google sul retro del dispositivo sia in realtà plastica. Ecco perché il cutter ha perforato la batteria ottenendo il risultato che vedrete nel video qui sotto:

Ricordiamo che Google Pixel 5 non è ufficialmente in vendita in Italia.  Nel nostro mercato solo il Pixel 4a è disponibile al prezzo di 389 euro a partire dal ​​1° ottobre 2020 sullo store ufficiale di Google.