Home > Android > Google Pixel 4a dovrebbe essere finalmente presentato il prossimo 3 agosto

Google Pixel 4a dovrebbe essere finalmente presentato il prossimo 3 agosto

Il Google I/O è un evento che ogni anno introduce diverse novità ma nel 2019 una delle più rivoluzionarie è stata la presentazione dei primi Pixel “economici”, ossia i Pixel 3A e Pixel 3A XL. Per quanto 400 euro non siano pochi per uno smartphone con un processore di fascia media e 64 GB di memoria eMMC, rimane il fatto che per questa cifra non esiste nulla sul mercato che possa garantire una qualità fotografica simile e 3 anni di supporto per aggiornamenti ufficiali e patch di sicurezza mensili.

Da qualche mese stiamo parlando di Pixel 4A, ossia quella che dovrebbe essere la prossima generazione dei Pixel economici. Abbiamo iniziato a farlo in occasione della pubblicazione di alcuni renders ma nel corso delle settimane si sono aggiunti sempre più dettagli sia in merito ad alcune specifiche tecniche, come ad esempio il passaggio dalle memorie eMMC alle più veloci UFS, o la presunta assenza di un modello XL sia ad una questione logistica.

Ma Google Pixel 4a è diventato un caso negli ultimi mesi a causa dei continui ritardi nella presentazione ufficiale. In parte c’è stato un ritardo relativo al coronavirus, ma poi a quanto pare Google deve aver pensato di rilasciare Pixel 4a e Pixel 5 in contemporanea per poi fare nuovamente marcia indietro. 

Oggi però finalmente sembra che ci sia una data effettiva: il 3 agosto. Nonostante il ritardo questo è uno smartphone che avrebbe ancora molto da dire perché otre a tutti i vantaggi del mondo Pixel sarà uno smartphone veramente compatto e leggero, come non se ne vedono da tempo nel mondo Android.

Ricordiamo che Pixel 4a dovrebbe essere dotato di uno schermo OLED da 5,81 pollici con risoluzione 1080×2340, una batteria da 3.080 mAh con ricarica da 18 W (non wireless), una fotocamera posteriore da 12 MP con OIS (sensore singoli), una camera anteriore singola da 8 MP (con campo visivo di 84 gradi) nascosto all’interno di un foro nel display e del SoC Snapdragon 730 di Qualcomm.

Via