Home > News > Google: nessun trattamento preferenziale per Motorola

Google: nessun trattamento preferenziale per Motorola

Il CEO di Google, Eric Schmidt torna a ribadire la totale assenza trattamento privilegiato accordato a Motorola a seguito dell'acquisizione che verrà finalizzata tra la fine dell'anno e l'inizio del 2012.

google motorola

Il CEO di Google ha sottolineato, durante il suo recente "tour" in Asia, che Motorola continuerà a lavorare indipendentemente da Google e che l'acquisizione non creerà una situazione di disparità con gli altri partner che utilizzano il sistema operativo Android. La piattaforma continuerà ad essere improntata alla filosofia "open-source" e Motorola non avrà una corsia preferenziale per ricevere aggiornamenti. 

A conferma di tale ultimo passaggio interviene Ruth Ennigar, VP dello sviluppo software di Motorola che fa notare come, per il momento, la casa statunitense non ha ancora ricevuto da Google il codice sorgente di Android 4.0 Ice Cream Sandwich (con comprensibili effetti sul tempestivo rilascio di aggiornamenti destinati ai dispositivi mobili).

Le dichiarazioni di Eric Schmidt sono state rilasciate durante la visita in Corea del Sud, la patria di aziende del calibro di Samsung ed LG che, da tempo, hanno scelto di investire risorse sul sistema operativo Android. Se a fondamento delle dichiarazioni di Google ci siano principalmente delle motivazioni di ordine "diplomatico" saranno i prossimi mesi a dircelo. 

Per il momento i principali soggetti non del tutto soddisfatti dalle dichiarazioni di Google sono gli utenti in possesso di un device Motorola che dovranno attendere il rilascio degli upgrade ad Ice Cream Sanwich senza nessun trattamento di favore.

Fonte: Guardian, EE Times via Phone Arena

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: 

Il CEO di Google, Eric Schmidt torna a ribadire la totale assenza trattamento privilegiato accordato a Motorola a seguito dell’acquisizione che verrà finalizzata tra la fine dell’anno e l’inizio del 2012.

google motorola

Il CEO di Google ha sottolineato, durante il suo recente “tour” in Asia, che Motorola continuerà a lavorare indipendentemente da Google e che l’acquisizione non creerà una situazione di disparità con gli altri partner che utilizzano il sistema operativo Android. La piattaforma continuerà ad essere improntata alla filosofia “open-source” e Motorola non avrà una corsia preferenziale per ricevere aggiornamenti. 

A conferma di tale ultimo passaggio interviene Ruth Ennigar, VP dello sviluppo software di Motorola che fa notare come, per il momento, la casa statunitense non ha ancora ricevuto da Google il codice sorgente di Android 4.0 Ice Cream Sandwich (con comprensibili effetti sul tempestivo rilascio di aggiornamenti destinati ai dispositivi mobili).

Le dichiarazioni di Eric Schmidt sono state rilasciate durante la visita in Corea del Sud, la patria di aziende del calibro di Samsung ed LG che, da tempo, hanno scelto di investire risorse sul sistema operativo Android. Se a fondamento delle dichiarazioni di Google ci siano principalmente delle motivazioni di ordine “diplomatico” saranno i prossimi mesi a dircelo. 

Per il momento i principali soggetti non del tutto soddisfatti dalle dichiarazioni di Google sono gli utenti in possesso di un device Motorola che dovranno attendere il rilascio degli upgrade ad Ice Cream Sanwich senza nessun trattamento di favore.

Fonte: Guardian, EE Times via Phone Arena

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: