Home > News > Google Drive, la nuvola con 5GB di spazio gratuito

Google Drive, la nuvola con 5GB di spazio gratuito

Google Drive è realtà. Il servizio cloud dell'azienda di Mountain View è stato finalmente annunciato ed è già disponibile, con 5GB di spazio gratuito per tutti

Google Drive

Dopo tanti mesi di attesa Google lancia il suo servizio cloud, seguendo quella che è ormai divenuta una tendenza per tutti i principali produttori del mondo tecnologico.

Google Drive, questo il nome del nuovo servizio dell'azienda di Mountain View, permette all'utente di condividere o archiviare i propri file, ovunque egli si trovi. Supportando immagini, video, PDF, Google Docs ed altri formati di file, Drive ha le potenzialità per rivelarsi uno strumento di lavoro di grande successo.

Primo punto di forza di Drive è Google Docs, servizio già molto apprezzato dagli utenti e che viene ora integrato in questo nuovo strumento, permettendo di lavorare su documenti, fogli di calcolo e presentazioni, modificandoli e condividendoli con amici o colleghi.

Google Drive è un servizio multi-piattaforma, garantendo all'utente l'accesso ai propri file sia da smartphone e tablet Android (qui trovate la relativa applicazione) che da PC e Mac. A breve il team di Google dovrebbe rilasciare un apposito client anche per iPhone e iPad.

Google Drive, inoltre, supporta la tecnologia OCR, permettendo così di ricercare specifiche parole anche all'interno di documenti scannerizzati, oltre che nei vari nomi dei file.

Interessante, infine, il costo del nuovo servizio. I primi 5GB di spazio sono gratuiti per tutti gli utenti che decideranno di provare Google Drive. Per coloro che necessitano di una capienza maggiore, invece, è possibile acquistare appositi pacchetti da 25GB (2,49 dollari al mese), 100GB (4,99 dollari al mese) e 1TB (49,99 dollari al mese).

La sfida agli altri servizi cloud è lanciata. E il 3 maggio, insieme alla presentazione del GALAXY S III, Samsung potrebbe annunciare anche il suo specifico servizio. Di questi tempi le nuvole non mancano.

Video: 

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 

Google Drive è realtà. Il servizio cloud dell'azienda di Mountain View è stato finalmente annunciato ed è già disponibile, con 5GB di spazio gratuito per tutti

Google Drive

Dopo tanti mesi di attesa Google lancia il suo servizio cloud, seguendo quella che è ormai divenuta una tendenza per tutti i principali produttori del mondo tecnologico.

Google Drive, questo il nome del nuovo servizio dell'azienda di Mountain View, permette all'utente di condividere o archiviare i propri file, ovunque egli si trovi. Supportando immagini, video, PDF, Google Docs ed altri formati di file, Drive ha le potenzialità per rivelarsi uno strumento di lavoro di grande successo.

Primo punto di forza di Drive è Google Docs, servizio già molto apprezzato dagli utenti e che viene ora integrato in questo nuovo strumento, permettendo di lavorare su documenti, fogli di calcolo e presentazioni, modificandoli e condividendoli con amici o colleghi.

Google Drive è un servizio multi-piattaforma, garantendo all'utente l'accesso ai propri file sia da smartphone e tablet Android (qui trovate la relativa applicazione) che da PC e Mac. A breve il team di Google dovrebbe rilasciare un apposito client anche per iPhone e iPad.

Google Drive, inoltre, supporta la tecnologia OCR, permettendo così di ricercare specifiche parole anche all'interno di documenti scannerizzati, oltre che nei vari nomi dei file.

Interessante, infine, il costo del nuovo servizio. I primi 5GB di spazio sono gratuiti per tutti gli utenti che decideranno di provare Google Drive. Per coloro che necessitano di una capienza maggiore, invece, è possibile acquistare appositi pacchetti da 25GB (2,49 dollari al mese), 100GB (4,99 dollari al mese) e 1TB (49,99 dollari al mese).

La sfida agli altri servizi cloud è lanciata. E il 3 maggio, insieme alla presentazione del GALAXY S III, Samsung potrebbe annunciare anche il suo specifico servizio. Di questi tempi le nuvole non mancano.

Video: 

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: