Home > News > Google acquisisce Anvato per migliorare il proprio streaming video

Google acquisisce Anvato per migliorare il proprio streaming video

Google acquisisce Anvato

Le acquisizioni di varie aziende da parte dei colossi della tecnologia a volte non fanno nemmeno notizia per quanto sono frequenti. Di recente però, l’acquisizione della Anvato da parte di Google ha fatto parlare di se, soprattutto per il portfolio che il colosso di Muntain View ha acquisito. Tale azienda infatti si occupa di piattaforme cloud e di streaming web.

Considerando che YouTube è al momento la piattaforma più diffusa al mondo da questo punto di vista, alcuni potrebbero pensare che Google abbia voluto stroncare sul nascere un possibile concorrente. Tuttavia, la Anvato Media Content Platform permetterà a Google di migliorare in maniera incredibile la propria piattaforma:

Il cloud sta trasformando il modo in cui i contenuti video vengono creati e distribuiti a una serie di dispositivi collegati, così come il modo in cui gli utenti interagiscono con questo contenuto. E negli ultimi anni, l’adozione di tecnologie over-the-top (OTT) è emerso come una piattaforma critica per fornire contenuti audio, video e multimediali via Internet.

Con l’adozione dell’OTT, Google Cloud Platform e Anvato lavoreranno insieme per offrire soluzioni cloud che aiutano le aziende nel settore dei media e dell’intrattenimento scalare e per i loro sforzi di infrastruttura video. In questo modo potranno fornire alta qualità, video live e contenuti on-demand ai consumatori su qualsiasi dispositivo – che si tratti del proprio smartphone, tablet o televisore.

Il software sviluppato dall’Anvato è presente soprattutto nei network americani.

VIA