Home > Guide > Galaxy Note 3 vs iPhone 5S: comparazione delle specifiche

Galaxy Note 3 vs iPhone 5S: comparazione delle specifiche

Galaxy Note 3 vs iPhone 5S

Galaxy Note 3 vs iPhone 5S

Oggi proponiamo una panoramica delle differenze di prestazioni, sulla carta, fra Galaxy Note 3 vs iPhone 5S, due top di gamma delle case concorrenti.

 

Sono due terminali apprezzati da tipi di persone diverse, i due terminali di punta delle case costruttrici con più dispute legali fino ad ora viste, oggi vi chiariremo le idee su quale dei due smartphone sia il migliore in termini hardware (ovviamente si parla delle specifiche tecniche sulla carta e sulle poche informazioni che abbiamo fino ad ora).

Faremo dei confronti mirati a vedere una singola caratteristica del prodotto, a partire dal display, continuando con dimensioni, design e caratteristiche hardware, alla fine dell’articolo quindi potremmo darvi un impressione finale, con la somma dei punti a favore, per ogni smartphone.

Display

Ovviamente parliamo di ddispositivi completamente diversi in termini di dimensioni, da una parte abbiamo il Note 3 che si propone nel mercato dei phablet col suo display da 5,7 pollici, dall’altra iPhone 5S che con un display da 4 pollici si rende veramente il minimo dell’usabilità per le funzioni raggiunte oggi dai terminali. Su iPhone 5S la risoluzione del display si attesta a 1136 x 640 pixel, con una densità di circa 326ppi, il Note 3 invece si mostra in un display molto più grande, ma con risoluzione FullHD, ovvero 1920 x 1080 pixel, con una densità di 386ppi, quindi molto più definito rispetto ad iPhone.

Dobbiamo però far notare anche la differenza di grandezza del terminale, certo tenere in mano il Note 3 non è da tutti, l’iPhone 5S però spesso risulta troppo esiguo in termini di utilizzo, sono comunque caratteristiche soggettive che portano alla scelta del terminale. Il Note 3 sicuramente è adatto per uno uso intenso e multimediale, l’iPhone, che comunque ha una luminosità maggiore, è più adatto ad un uso professionale e meno invasivo poichè può essere tenuto in una mano.

Purtroppo però iPhone perde questo round, a causa sopratutto di una risoluzione minore, vantaggio di Apple di pochi anni fa che ora è stato superato da tempo.

Dimensioni

In quanto a dimensioni non è difficile notare la differenza, il Note 3 sicuramente non può essere utilizzato con una mano sola, mentre iPhone è adatto a questo. L’iPhone 5S vince questo round, infatti presenta uno spessore di soli 7,6mm, contro gli 8,3mm di Note 3, il peso ovviamente è inferiore, infatti con soli 112 grammi iPhone batte il Note che ne pesa ben 168. Siamo in un momento in cui i produttori cercano di rendere i propri dispositivi sempre più portatili, Apple sembra che per ora offre il meglio della portabilità, anche se non con la stessa relazione delle caratteristiche.

Design

L’iPhone è conosciuto da sempre come il miglior terminale sotto l’aspetto del design, materiali raffinati, linee morbide ma allo stesso tempo accattivanti, nessuno può dire che non abbia una ottima costruzione ripresa dalle prime linee pensate dalla versione 4, in questo campo solo HTC One batte liPhone 5S. Però Samsung ha voluto dimostrarci che anche lei è capace di donare un design piacevole con il Galaxy Note 3, ed ha quindi deciso di rivestirlo di similpelle sul retro con sottili cuciture e la cornice in alluminio come sul Galaxy S4, certo un passo avanti notevole per Samsung che ha sempre dotato di plastiche, seppur di ottima qualità, i propri terminali.

Ma anche se quest’ultimo ha un ottimo design decisamente molto curato, non può ancora essere paragonato all’iPhone 5S quindi ciò comporta un’altro punto a favore al piccolo della mela.

Il Processore

Note 3 non sarà rilasciato in una versione unica come molti di voi sapranno, ma avrà due varianti con processori diversi, uno è lo Snapdragon 800 e l’altro il nuovo Samsung Exynos 5420, il primo è un processore Cortex-A15 quad-core a 2,3Ghz con grafica Adreno 330, il secondo invece un processore octa-core, 4 Cortex-A15 da 1,9Ghz e 4 Cortex-A7 da 1,3Ghz che verrebbero utilizzati 4 alla volta, ma con un ultimo aggiornamento Samsung introdurrà l’utilizzo modulare di tutti e 8 i cores.

l’iPhone 5S invece è stato annunciato con il nuovo processore Apple A7, il primo a 64-bit per smartphone, un dual-core a 1,3Ghz, sicuramente più potente del processore montato in iPhone 5, ma non dei due processori montati nel Note 3, semplicemente perchè 64bit non vuol dire il doppio della potenza, ma solo un raddoppio del set di informazioni processabili, che può essere sfruttato solo con un utilizzo di 4 o più GB di RAM, ma iPhone 5S ne ha solo uno al contrario di Note 3 che ne ha 3 e che comunque sono supportati dai 32bit.

Ma nonostante ci si aspetti una vittoria da parte del Galaxy Note 3, e non di poco che con i suoi quad-core/octa-core, alcuni benchmark recenti sembrano affermare che l’Apple A7 risulterà più veloce di questi ultimi almeno dal punto di vista della potenza di calcolo, mentre dal lato GPU la Adreno 330 non viene battuta.

Ci sentiamo quindi di determinare questo round in pareggio per i due device.

La memoria

La memoria nei nostri smartphone è ormai un punto cruciale, li utilizziamo anche come chiavette usb, e ora con l’avvento di risoluzioni altissime per fotografie e video, canzoni ad alta qualità, applicazioni e giochi e dati personali, è quasi impossibile non ritrovarsi ad averla piena, iPhone sicuramente non aiuta in ciò 16, 32 o 64Gb di memoria, i tagli supportati con i relativi aumenti di prezzo, ma ancora peggio non è possibile espanderla, raggiunti i nostri 55Gb di spazio (il resto è occupato dal sistema e dal fatto che i tagli di memoria sono sempre minori rispetto a quanto sono presentati, questione di bit e byte), non possiamo aggiungerne altra.

Note 3 invece offre uno spazio interno di 32 o 64Gb, raggiunto il limite di memoria possiamo inserire una microSD da 64Gb (che è solo la memoria più ampia fino ad ora, quindi anche alcuni prossimi tagli verranno comunque supportati), per un totale di 128Gb, abbastanza diciamo per soddisfare gli utenti esigenti.

Possiamo decretare quindi come vincitore anche di questo round il Galaxy Note 3.

Connettività

Ecco la lista dei supporti di connessione dell’iPhone 5S:

  • Wi-Fi 802.11 a/b/g/n dual-band
  • Wi-Fi hotspot
  • Bluetooth 4.0
  • 4G LTE
  • HSPA+
  • microUSB 2.0 Lightning

Ecco invece il supporto reti di Galaxy Note 3:

  • 4G LTE
  • HSPA+
  • Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac dual-band
  • DLNA
  • Wi-Fi Direct
  • Wi-Fi hotspot
  • NFC
  • Bluetooth 4.0 Low Energy
  • IR
  • microUSB 3.0.

Nettamente superiore come dotazione quella del Note 3, per molti non è importante, ma avere una connessione ad infrarossi ci permette di utilizzare lo smartphone come telecomando e come guida televisiva, l’NFC invece che su iPhone continua a mancare, è molto utile per i prossimi pagamenti con lo smartphone (che stanno sbarcando anche in Italia) e per collegare con più facilità accessori come la nuova Sony Lens G oppure auricolari bluetooth, o addirittura per scambiare files sfiorando i terminali.

Superiore anche il supporto del WiFi che rende una comunicazione molto più stabile e il Bluetooth che con la tecnologia Low Energy ottimizza i consumi, il supporto al DLNA per i contenuti multimediali e il WiFi Direct per lo scambio di file che richiede un tempo minore. Un’altro punto a favore dello smartphone di casa Samsung.

La Fotocamera

Tutti i possessori di smartphone amano fare fotografie, chi più complesse chi meno, ma sicuramente si andrà a cercare un terminale che dia compromessi anche in quello. Analizziamo ora le due fotocamere di Note 3 e iPhone 5S:

iPhone utilizza il sensore iSight da 8Mpx con Autofocus, Flash a doppio LED, registrazione video in HD con possibilità di scattare immagini simultaneamente panorama, foto HDR, e registrazione a 1080p a 30fps e a 720p a 60fps.

Note 3 lo batte anche in questo campo, e si aggiudica un’altro punto, fotocamera da 13Mpx, Flash LED, Autofocus, registrazione in 4k a 30fps, 1080p a 60fps, foto HDR, panorama, stabilizzatore dell’immagine. Decisamente un parco macchina molto più avanzato, senza contare le migliorie che sono anche presenti in S4, come l’utilizzo delle due fotocamere per scattare una foto in stile cartolina.

Il sistema operativo

Il sistema operativo è una scelta importante dello smartphone, quello che dovrebbe essere scelto per prima cosa, in modo da orientarsi poi in una certa fascia di terminali, cambia l’interfaccia utente, cambiano alcune funzioni, e maggior cosa cambia soprattutto il modo di utilizzare lo smartphone, sia attraverso il computer che attraverso il supporto di altri dispositivi (tablet, tv, lettori mp3).

Il Note 3 ha l’ultima versione di Android disponibile, ovvero la 4.3, con tutto il supporto software Samsung, a partire dall’interfaccia Touch Wiz, alle nuove funzioni della S-Pen, e alla buona stabilità de sistema di Android e delle feature che lo caratterizzano, ad esempio le notifiche espandibili.

iOS 7 invece che è uscito proprio ora non presenta grandi novità software, perlopiù cambiamenti grafici nell’utilizzo, ad esempio il multitasking o l’interfaccia grafica dell’utente, oppure la barra delle notifiche, certo, un cambiamento radicale nell’utilizzo quotidiano, ma le funzioni rimangono sempre le stesse, Android, e Samsung invece tendono sempre ad inserire nuove funzioni ad esempio con le ultime applicazioni della S-Pen.

Il Galaxy Note 3 quindi ancora una volta domina e aumenta di punteggio.

La batteria

Difficilmente nei giorni nostri si trovano smartphone che hanno una durata come autonomia che supera la giornata, analizziamo la durata del Note 3 e dell’iPhone 5S.

L’iPhone 5S, proprio come il suo predecessore, ha una batteria da 1570mAh, il che, secondo le stime effettuate in base al vecchio modello, con un uso medio, ne intenso, ne inutilizzato, si arriva a circa 24h di autonomia, certamente nella media degli smartphone, ma non basta per battere Note 3, che come il suo predecessore arriva a due giorni di autonomia con un uso medio, anche se ha 100mAh in più rispetto al vecchio Note 2, quindi 3200mAh, perchè anche se monta uno schermo più esigente in termini energetici, il processore montato ha una gestione dei consumi migliore.

Concusioni

Non c’è molto da dire, sicuramente avrete intuito che il Galaxy Note 3 come specifiche batte nettamente il confronto tra iPhone 5S, per quanto riguarda i prezzi non abbiamo molte sorprese, iPhone 5S raggiunge quasi i 1000€ per la versione da 64Gb, contro gli 800 richiesti dalla versione da 64Gb di Galaxy Note 3.

Non cambierete certamente opinione dopo aver letto questo articolo, ciò può essere una linea guida per chi vuole avere il miglior smartphone per ora in commercio ma voleva alcune delucidazioni sulle differenze hardware w software, ovviamente sarebbe meglio che poi si effettuasse una prova sui terminali in questione, ma dovremmo aspettare ancora qualche settimana per vederlo negli scaffali dei nostri store.

  • roberto

    Una domanda quale processore del galaxy note 3 uscira initalia ? E tra i due quel e il migliore?

    • Tusca

      Il migliore diventerà l’octa-core quando samsung deciderà di implementare la nuova scalabilità, ma ineuropa avremo lo snapdragon 800

      • roberto

        Be non è male lo snapdragon 800? E vero quello che si diceva che l octca non avrå lte?

        • tusca

          Teoricamente l’octa dovrebbe supportare lte advanced

  • Du

    “Ma anche se quest’ultimo ha un ottimo design decisamente molto curato, non può ancora essere paragonato all’iPhone 5S quindi ciò comporta un’altro punto a favore al piccolo della mela.” -Senza fonte

    • Tusca

      Spiegami come può il Note, che è composto da sola plastica, essere confrontato con i materiali di iPhone 5S come alluminio, non sono di parte di nessuno dei due terminali, anzi a dire il vero amo il Note 3 e per Apple ho sempre avuto un odio profondo, ma in questa guida ho dovuto ammettere che ancora una volta Samsung non è proprio capace di fare uno smartphone decente in termini di materiali

  • Headroom

    Dopo 2 anni e mezzo di Iphone 4 sono passato al Galaxy Note 3 da circa 15 giorni.
    Praticamente come mangiare e stare a guardare……….

    • kekko

      nel senso??