Home > News > Fujitsu al lavoro su una tastiera virtuale per smartphone e tablet

Fujitsu al lavoro su una tastiera virtuale per smartphone e tablet

Fujitsu svela un nuovo prototipo di tastiera molto interessante. Scopriamo insieme come funziona

Tastiera virtuale per smartphone e tablet Fujitsu

Fujitsu ha svelato il prototipo di un tablet dotato di tastiera virtuale. La nuova tecnologia vedrà mai la luce su un terminale dedicato al mercato consumers?

Il device, presente al Mobile World Congress che si è tenuto a Barcellona la scorsa settimana, è dotato di una potente fotocamera anteriore in grado di seguire i movimenti delle mani, feature che rende la front-cam un sensore di movimento (motion control) vero e proprio capace di calcolare l'esatta posizione delle dita. Il sensore, unito al software necessario per la virtualizzazione della tastiera, riesce quindi a "capire" tramite il movimento delle dita quale lettera della virtual keyboard viene premuto.

Allo stato attuale si tratta solo di un prototipo e, come è naturale che sia, il software è ancora acerbo e presenta alcune grandi lacune. La più curiosa è senza dubbio quella relativa al colore delle mani: pare, infatti, che la tastiera virtuale non riconosca i movimenti di mani dalla carnagione molto scura e nera.

Non ci è dato sapere se Fujitsu implementerà la nuova tecnologia in futuri device. Voi come trovate la soluzione della casa tecnologica giapponese?

Fonte: 
Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: 

Fujitsu svela un nuovo prototipo di tastiera molto interessante. Scopriamo insieme come funziona

Tastiera virtuale per smartphone e tablet Fujitsu

Fujitsu ha svelato il prototipo di un tablet dotato di tastiera virtuale. La nuova tecnologia vedrà mai la luce su un terminale dedicato al mercato consumers?

Il device, presente al Mobile World Congress che si è tenuto a Barcellona la scorsa settimana, è dotato di una potente fotocamera anteriore in grado di seguire i movimenti delle mani, feature che rende la front-cam un sensore di movimento (motion control) vero e proprio capace di calcolare l'esatta posizione delle dita. Il sensore, unito al software necessario per la virtualizzazione della tastiera, riesce quindi a "capire" tramite il movimento delle dita quale lettera della virtual keyboard viene premuto.

Allo stato attuale si tratta solo di un prototipo e, come è naturale che sia, il software è ancora acerbo e presenta alcune grandi lacune. La più curiosa è senza dubbio quella relativa al colore delle mani: pare, infatti, che la tastiera virtuale non riconosca i movimenti di mani dalla carnagione molto scura e nera.

Non ci è dato sapere se Fujitsu implementerà la nuova tecnologia in futuri device. Voi come trovate la soluzione della casa tecnologica giapponese?

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: