Home > Apple > Foxconn costruirà una fabbrica da $2.6 Miliardi solo per Apple

Foxconn costruirà una fabbrica da $2.6 Miliardi solo per Apple

Secondo un report di Bloomberg il gruppo Foxconn, leader nella produzione di device elettronici, avrebbe in programma di costruire a Taiwan una nuova fabbrica da 2,6 miliardi di dollari per produrre esclusivamente display ad Apple: la realizzazione sarebbe pronta all’avvio e si attende una prima produzione di massa a fine 2015, giusto in tempo per la prossima generazione di iPhone

Sophia Chang, una rappresentante delle pubbliche relazioni di Foxconn, chiacchierando con il sito Bloomberg avrebbe dichiarato che tra i progetti del colosso cinese ci sarebbe la creazione di una nuovissima fabbrica destinata alla produzione di display. Nonostante la rappresentante non abbia dichiarato per quale azienda questa fabbrica lavorerà in esclusiva, si pensa in modo diretto ad Apple

Foxconn costruirà una fabbrica da $2,6 Miliardi solo per Apple

Il colosso di Cupertino, infatti, è da tempo uno dei migliori clienti di Foxconn, e non stupirebbe di certo la richiesta di aprire un’intera fabbrica destinata alla produzione esclusiva di display per tutti i dispositivi della mela morsicata: le previsioni di apertura dichiarano inoltre un’inizio di produzione di massa a partire da fine 2015, in tempo a soddisfare la richiesta che avrà il prossimo iPhone

Foxconn

Ulteriori dettagli dichiarati da Sophia Chang prevedono la realizzazione della nuova fabbrica nel sud di Taiwan, con un’impianto che vedrà la completa realizzazione in due anni, con una previsione di assumere 2.300 nuovi operai. La società quest’anno ha lottato in tutti i sensi per poter cercare di soddisfare l’altissima richiesta dei nuovi iPhone 6 ed iPhone 6 Plus, costringendo Apple ad affidare la produzione dei nuovi melafonini anche a Pegatron, in modo da ricevere la maggior quantità possibile di device: la scelta di aprire una nuova fabbrica potrebbe evitare tali sovraccarichi di lavoro e garantirebbe ad Apple un numero di device equi alla forte domanda.

Via