Home > News > Flappy Bird: La Parola A Dong Nguyen, Lo Sviluppatore

Flappy Bird: La Parola A Dong Nguyen, Lo Sviluppatore

flappy_bird_intervista_home_insert

Se fino a poco tempo fa leggerlo o sentirlo nominare non ci avrebbe fatto pensare a nulla, da qualche giorno a questa parte il nome di Dong Nguyen sta facendo il giro del mondo, passando di bocca in bocca e, certamente, sarà ricordato come una perla rara tra gli sviluppatori di videogame.

flappy_bird_intervista_home_insert

Infatti, Dong Nguyen, giovane vietnamita, sarebbe stato, ad oggi, forse l’unico ad aver deciso di eliminare la propria creazione per dispositivi Android e iOS proprio nel momento di maggior successo, cancellando il famoso titolo videoludico Flappy Bird da Google Play e App Store, nonostante i 50.000 dollari guadagnati in sole 24 ore, grazie ad un gameplay semplice, ma allo stesso tempo coinvolgente.

Flappy Bird: così parlò Dong Nguyen, che gli diede la vita e la morte

L’enorme successo riscosso da Flappy Bird, per quanto possa sembrare paradossale, sembrerebbe il motivo principale che avrebbe spinto il programmatore a rinunciare a soldi e fama, almeno secondo quanto dichiarato durante la sua prima intervista rilasciata dopo il clamore suscitato online.

flappy_bird_intervista_insert

Flappy Bird, secondo le parole di Dong Nguyen, si sarebbe trasformato in pochi giorni da un tra le tante applicazioni per dispositivi mobili, a fonte di stress per i giocatori, fino ad arrivare, in alcuni casi, a creare una vera e propria dipendenza, questo è quanto dichiarato a Forbes:

…”Flappy Bird è stato realizzato per trascorrere qualche minuto in pieno relax, ma si è rivelato un prodotto che porta assuefazione. Penso sia diventato un problema e, per risolverlo, ho deciso di eliminarlo. Per sempre”…

Il videogioco Flappy Bird, quindi, sarebbe stato eliminato dagli store per ragioni altruistiche, questo secondo le parole di Dong Nguyen, che diede vita e morte all’ormai famoso uccellino, ma tale spiegazione non convince tutti.

Sta di fatto che Dong Nguyen, nonostante i suoi giovani 29 anni, sembra comunque intenzionato a rifiutare in tutti i modi possibili fama e popolarità che lo hanno investito in questi giorni, tanto da essere stato convocato anche dal primo ministro vietnamita Vu Duc Dam.

Il giovane creatore di Flappy Bird avrebbe inoltre imposto al giornalista di Forbes, che lo ha intervistato in un hotel di Hanoi, di non essere ripreso in video né in scatti fotografici.

Il reporter, parlando del programmatore, ci racconta di averlo trovato piuttosto agitato, intento a disegnare il viso di una scimmia su un foglio di carta nel corso dell’intervista durata circa 45 minuti, fumando e spegnendo sigarette in continuazione.

La carriera di Dong Nguyen come sviluppatore non è comunque terminata con l’eliminazione di Flappy Bird, infatti ha lui stesso confermato che continuerà a fare giochi e, ad oggi, tra gli altri titoli lanciati con la sua software house GEARS Studios, troviamo anche Super Ball Juggling e Shuriken Block, rispettivamente al sesto e diciottesimo posto nella classifica di download su App Store.

Via