Home > News > Facebook interessata a RIM e agli smartphone BlackBerry?

Facebook interessata a RIM e agli smartphone BlackBerry?

Facebook potrebbe acquisire RIM per produrre un proprio facebook-phone? Secondo Paul Amsellem si!

Facebook Phone

Paul Amsellem, CEO di Mobile Network Group in Francia e con un passato da general manager in Nokia, ha esposto le proprie considerazioni circa una possibile acquisizione di Research In Motion da parte di Facebook.

Il famoso social network, infatti, dopo la difficile quotazione in borsa delle ultime settimane, starebbe pianificando le mosse future interessandosi al mercato mobile degli smartphone. In quest'ottica andrebbero lette anche le indiscrezioni sull'acquisizione del browser Opera circolate in questi giorni.

Cosa avrebbe da guadagnare Facebook dall'acquisizione di RIM è presto detto.
In primo luogo diverrebbe un produttore di smartphone di livello mondiale e sarebbe libera di sviluppare un proprio telefono senza sottostare alle regole dettate da Apple, Google e Microsoft. Avrebbe poi l'opportunità di investire nelle nuove tecnologie di pagamenti mobili che promettono lauti guadagni negli anni a venire. Infine avrebbe la possibilità di diversificare il suo modello di business che, attualmente, vede più dell'80% delle entrate provenire dalla pubblicità.

Ovviamente, anche se Paul Amsellem sembrerebbe dare per scontato che l'acquisizione si farà, stiamo riportando semplici rumor di mercato che non hanno nessun fondamento oltre alle pure supposizioni fatte in questo articolo.

Qui in basso potete visionare l'andamento del titolo RIM dell'ultimo anno. Vista la bassa quotazione degli ultimi tempi però non è effettivamente da escludere che qualche azienda dotata della giusta liquidità  ne sita valutando realmente l'acquisizione.

Immagini: 
Quotazione RIM by Yahoo! Finanza
Fonte: 
Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: 

Facebook potrebbe acquisire RIM per produrre un proprio facebook-phone? Secondo Paul Amsellem si!

Facebook Phone

Paul Amsellem, CEO di Mobile Network Group in Francia e con un passato da general manager in Nokia, ha esposto le proprie considerazioni circa una possibile acquisizione di Research In Motion da parte di Facebook.

Il famoso social network, infatti, dopo la difficile quotazione in borsa delle ultime settimane, starebbe pianificando le mosse future interessandosi al mercato mobile degli smartphone. In quest’ottica andrebbero lette anche le indiscrezioni sull’acquisizione del browser Opera circolate in questi giorni.

Cosa avrebbe da guadagnare Facebook dall’acquisizione di RIM è presto detto.
In primo luogo diverrebbe un produttore di smartphone di livello mondiale e sarebbe libera di sviluppare un proprio telefono senza sottostare alle regole dettate da Apple, Google e Microsoft. Avrebbe poi l’opportunità di investire nelle nuove tecnologie di pagamenti mobili che promettono lauti guadagni negli anni a venire. Infine avrebbe la possibilità di diversificare il suo modello di business che, attualmente, vede più dell’80% delle entrate provenire dalla pubblicità.

Ovviamente, anche se Paul Amsellem sembrerebbe dare per scontato che l’acquisizione si farà, stiamo riportando semplici rumor di mercato che non hanno nessun fondamento oltre alle pure supposizioni fatte in questo articolo.

Qui in basso potete visionare l’andamento del titolo RIM dell’ultimo anno. Vista la bassa quotazione degli ultimi tempi però non è effettivamente da escludere che qualche azienda dotata della giusta liquidità  ne sita valutando realmente l’acquisizione.

Immagini: 
Quotazione RIM by Yahoo! Finanza
Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: