Home > News > Cortex-A17, processori high-end in smartphone economici

Cortex-A17, processori high-end in smartphone economici

Cortex-A17


Cortex-A17

La società inglese ARM, responsabile della produzione di quasi tutti i chip presenti negli smartphone di oggi, sta lanciando il Cortex-A17, un nuovo design che porta funzionalità high-end ai dispositivi a basso costo.

Il nuovo design ARM Cortex-A17 può essere considerato una versione 2014 del Cortex-A9, presente in chip come Nvidia Tegra 3 (di cui sono dotati dispositivi come il Nexus 7 originale o il Microsoft Surface) e A5 di Apple (che abbiamo trovato nell’ iPhone 4S). ARM afferma che l’A17 è più a basso consumo energetico rispetto alla A9 del 60%.

La prima ad usufruire del design A17 sarà la MediaTek, presente, con i suoi chip, in un gran numero di dispositivi (circa 250 milioni), la cui attività è finalizzata ad una fascia più bassa.

Il processore MT6595 basato su A17-MediaTek potrebbe rappresentare un vero successo per la società. Lungi dall’essere un pezzo di silicio bare-bones, è un SoC completo di progettazione system-on-a-chip con otto core, che include la compatibilità con le reti LTE (Release 9).
Il progetto include funzionalità high-end come la capacità di gestire video 4K, così come il supporto per le fotocamere da 20 megapixel e display di telefono Quad HD. È anche in grado di connettersi ad auricolari via Bluetooth Smart e ANT+.
Con il nuovo chip , i produttori saranno in grado di offrire dispositivi con tutte le caratteristiche di un telefono di fascia alta a prezzi che si aggirano sui 200$.

ARM sostiene che la sua nuova architettura A17Cortex-A17 sarà presente nella maggior parte degli smartphone di fascia media entro il 2015 , con nuovi modelli di chip per Nvidia, Broadcom, Samsung e altri. Circa 140 milioni di Smart TV, entro il prossimo anno, avranno bisogno del nuovo chip distribuito dalla ARM.

Per MediaTek , la nuova ondata di chip rappresenta un’opportunità per entrare fra i pezzi grossi del mercato statunitense. La società ha detto che intende portare ancora altri modelli di chip americani nella sua politica consolidata dei prezzi aggressivi, compresi quelli che saranno pronti per le reti LTE Advanced ultra, ad alta velocità.

 

Cosa ne pensate di questa nuova “tecnologia low cost” ? Sarà in grado di soddisfare le esigenze dei consumatori? Diteci cosa ne pensate con un commento.