Home > Apple > Come sincronizzare la cartella Documenti dei Mac con iPhone ed iPad sfruttando iCloud

Come sincronizzare la cartella Documenti dei Mac con iPhone ed iPad sfruttando iCloud

iCloud

iCloud è un sistema che è entrato pian piano nell’ecosistema di Apple e che adesso rappresenta uno dei cardini fondamentali sul quale si basano moltissimi servizi. Con la pubblicazione di macOS Sierra, Apple ha introdotto una nuova funzionalità di sincronizzazione automatica fra la cartella Documenti di tutti i dispositivi in cui è installato iClous.d

Il funzionamento di questa sincronizzazione automatica è molto semplice sia da configurare che da utilizzare. In questa guida vi mostreremo come accedere alla cartella Documenti (ed al Desktop) del vostro Mac attraverso un dispositivo iOS 8 o superiore (indifferente se iPod Touch, iPhone o iPad). Ovviamente un requisito fondamentale è che entrambi i dispositivi abbiano effettuato l’accesso ad iCloud col medesimo account.

Iniziamo col processo di attivazione sul Mac:

  • In “Preferenze di Sistema” selezionare iCloud e successivamente in iCloud Drive;
  • Cliccate sulle opzioni e successivamente sul tab “Documenti”;
  • A questo punto, se non lo è già, spuntare la prima casella inerente alla sincronizzazione del Desktop e della cartella Documenti.

A questo punto, tutti i file e le sottocartelle presenti all’interno del desktop e della cartella Documenti verranno sincronizzati in automatico. Sui dispositivi iOS basterà semplicemente aprire l’applicazione iCloud Drive.

Una cosa importante da tenere a mente è la dimensione del proprio piano iCloud e la dimensione dei file presenti nelle cartelle sincronizzate. Ricordiamo che i prezzi di abbonamento sono i seguenti:

  • 5 GB: Gratis
  • 50 GB: € 0,99
  • 200 GB: € 2,99
  • 1 TB: € 9,99
  • 2 TB: € 19,99

VIA