Home > News > China Operating System e HTC foto di un possibile accordo

China Operating System e HTC foto di un possibile accordo

cos_home

Qualche settimana fa il governo cinese ha presentato ufficialmente il nuovo OS mobile open source China Operating System (abbreviato in COS), progettato e realizzato con l’intento di contrastare l’invasione del sistema operativo del robottino verde Android nel mercato asiatico.

Qualche giorno dopo la presentazione del sistema operativo made in China alcune indiscrezioni parlavano di un possibile accordo tra gli sviluppatori del China Operating System e l’azienda taiwanese HTC, ma in tempi repentini, quest’ultima, aveva smentito tali voci.

China Operating System e HTC: le foto che ne dimostrerebbero l’accordo

htc_cos_china_operating_system

Eppure le foto leaked – che possiamo vedere sopra – trapelate online nelle ultime ore dimostrerebbero il contrario, mostrandoci un dispositivo griffato HTC, che sembrerebbe essere un Butterfly S, con a bordo il China Operating System.

Quanto emerso da queste immagini ha, ovviamente, creato scalpore dando voce a diversi chiacchiericci, tra i quali:

  • La partnership tra il China Operating System e HTC avrebbe certamente effetti positivi sul business dell’azienda taiwanese, considerato che il progetto COS è promosso e pienamente appoggiato dalle autorità governative cinesi.
  • Non viene esclusa la possibilità che, nel breve periodo, la community di sviluppatori indipendenti possa realizzare una custom ROM del China Operating System appositamente riadattata per i dispositivi a marchio HTC.
  • Infine c’è stato chi ha anche cercato di intravedere nelle immagini dell’interfaccia utente di COS una possibile evoluzione dell’UI HTC Sense, non necessariamente della tanto attesa nuova versione 6.0 nella sua completezza, ma piuttosto alcuni affinamenti che potrebbero essere integrati in quest’ultima.

Ad ogni modo non vi è nulla di confermato da parte delle rispettive parti coinvolte, né dall’azienda taiwanese HTC, né dai realizzatori e promotori del China Operating System, quindi la possibilità di un eventuale coinvolgimento nel progetto COS da parte del produttore di smartphone o, addirittura, del rilascio di un dispositivo concepito dalla partnership di entrambe, sono ipotesi ancora tutte da vedere.

Via