Home > Applicazioni (pagina 358)

Applicazioni

Recensione: Hero of Sparta 1.0

Hero of SpartaHero of Sparta è un action game 3D sviluppato da Gameloft ambientato nell'universo mitologico dell'Antica Grecia.

 

Hero of Sparta è un gioco d'azione in 3D nel quale si vestono i panni di Re Argos, un valoroso guerriero Spartano che si ritrova su un'isola in seguito ad un misterioso naufragio della sua barca. Partendo dall'iniziale isola dell'Oracolo ci troveremo a dover affrontare 8 livelli colmi di pericoli e creature mitologiche pronte a eliminarci.
Ci accingiamo ora a scoprire se Gameloft sia riuscita a realizzare un buon action game su un device touchscreen quale l'iPhone.

Hero of Sparta

Caratteristiche:

  • Versione recensita: 1.0.1
  • Categoria: Gioco
  • Sistema operativo: iPhone OS 2.2.1
  • Schermi e risoluzioni supportate: 480 x 320
  • Lingue supportate: Italiano, Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Giapponese
  • Licenza: commerciale
  • Link: iTunes App Store

 

Utilizzo del software:

Appena lanciato Hero of Sparta e scelta la difficoltà di gioco per la nostra partita, veniamo introdotti ai comandi di gioco indispensabili per controllare il nostro eroe: la parte sinistra dello schermo ospita un pad direzionale virtuale mentre la parte destra è destinata agli attacchi e alle parate.

Trascorso il tempo necessario per l'apprendimento dei comandi, ci si ritrova a fronteggiare nemici agguerriti, rimanendo piacevolmente colpiti dalla grafica e dalle texture dettagliate.

 

Grafica:

L'ambiente, i nemici, le armi e i movimenti sono ben realizzati, e in questo ambito Gameloft sfrutta sicuramente in maniera ottimale le potenzialità dell'hardware di iPhone.

Hero of SpartaHero of Sparta

I duelli con le creature mitologiche, su cui questo titolo è incentrato, risultano molto godibili e le animazioni di combattimento sono curate quanto tutto il restante settore grafico. 

L'elevato dettaglio estetico di ciascun elemento può tuttavia compromettere a tratti il gameplay a causa di rallentamenti sporadici e cali del frame rate, specialmente in combattimenti particolarmente concitati e in presenza di numerosi avversari su schermo.

 

Gameplay:

Per affrontare al meglio le sue eroiche imprese, Argos ha a disposizione un vasto arsenale: le armi spaziano infatti da una semplice spada ad un'immensa ascia.

Hero of SpartaHero of Sparta
Ogni arma del nostro arsenale può essere potenziata con le sfere rosse ottenute in seguito all'uccisione di un nemico: è possibile aumentare il danno dei colpi normali o la potenza dell'attacco speciale di cui ogni arma è dotata.

 

Ogni arma ha stili di attacco differenti che possono essere combinati attraverso un ben preciso uso del pulsante di attacco, sensibile a pressioni continue o brevi.

 Hero of SpartaHero of Sparta
Al termine di una combo è possibile sferrare un attacco speciale che causa più danni di un normale colpo.

 

Sonoro:

Per quanto riguarda il comparto audio, Hero of Sparta presenta un'ottima colonna sonora e degli effetti audio sufficientemente realistici. Questi ultimi tuttavia scarseggiano in varietà e pertanto, a lungo andare, potrebbero risultare ripetitivi e fastidiosi.

Hero of Sparta

Assente purtroppo la possibilità di ascoltare la musica memorizzata sul proprio iPhone in questo titolo di Gameloft, feature invece presente su altri titoli della stessa casa quali Real Soccer 2009 o Brothers in Arms.

 

Longevità:

Spesso un limite per molti action game - specialmente per console portatili - è rappresentato dalla durata complessiva del gameplay e dalla scarsa attrattiva che può avere il gioco una volta che si è concluso per la prima volta. Anche Hero of Sparta risente moderatamente di questo limite, essendo gli otto livelli a disposizione del giocatore agevolmente superabili in poche ore di gioco.

Per tentare di ovviare a queste limitazioni Gameloft ha dotato Hero of Sparta dell'ulteriore modalità di gioco "eroe", sbloccabile una volta portata a termine l'avventura nella modalità normale. Pur non introducendo nuovi elementi al gameplay, in questa modalità è possibile affrontare il gioco una seconda volta iniziando dal primo livello con l'arsenale accumulato durante l'avventura conclusa nella precedente modalità.

 

Altri screenshot:

Hero of SpartaHero of Sparta
La trama, molto semplice e lineare, viene narrata tramite le consuete scene di intermezzo.

Hero of SpartaHero of Sparta
Durante il caricamento dei livelli vengono visualizzati dei consigli per il gioco e le statistiche della partita in corso.

Hero of Sparta

 

Conclusioni:

Hero of Sparta mostra come sia possibile realizzare un ottimo action game 3D su iPhone, uno smartphone che grazie al suo hardware si è rivelato anche un'ottima console videoludica.
Questo titolo non ha niente da invidiare ai giochi a cui si poteva giocare su console domestiche come la vecchia Playstation e, considerando che stiamo parlando di un genere ancora poco "collaudato" sul melafonino non possiamo che aspettarci di meglio dal futuro.

Acquistabile sull'App Store al prezzo di 4.99 €, ci sentiamo in definitiva di consigliare caldamente questo titolo a tutti, appassionati del genere e non.

 

Pregi:

  • Grafica dettagliata
  • Longevità buona
  • Vasto arsenale
  • Scontri entusiasmanti

Difetti:

  • Effetti sonori presenti in numero esiguo
  • Sporadici rallentamenti 

 

Voto di AgeMobile: 8

 

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Leggi Articolo »

Recensione: Spb Puzzle 1.0

Spb Puzze LogoStanchi di perdere i tasselli dei puzzle ? Ci pensa Spb, trasportando il celebre gioco sui nostri smartphone con Spb Puzzle.

 

Un gioco vecchio quanto il mondo trae giovamento dall'utilizzo delle nuove tecnologie. I dispositivi touch-screen che permettono di utilizzare Spb Puzzle rendono l'esperienza di gioco quanto più vicina al reale possibile e la espandono offrendo la possibilità di cimentarsi in sempre nuove prove.

Spb Puzzle è disponibile per dispositivi Windows Mobile e Symbian (in questo caso tutti quelli che utilizzano un s.o. che supporta il touch-screen, ovvero la quinta edizione di Symbian).

 

Caratteristiche

  • Categoria: Puzzle Game
  • Sistemi supportati: Smartphone con Windows Mobile Professional e Symbian S60 5th edizion
  • Memoria richiesta: 13MB per il CAB di Windows Mobile, 7MB per il SIS del Symbian
  • Risoluzioni supportate: qVGA e VGA
  • Licenza: commerciale (9,95 dollari), disponibile la versione trial (limitata a 2 puzzle preinstallati e ad 1 immagine personale)
  • Versione provata: 1.0
  • Link: Versione Symbian - Versione Windows Mobile

 

Utilizzo del software

Installazione e avvio dell'applicazione avvengono in tempi molto brevi. La memoria occupata non è eccessiva, tenuto conto del fatto che il software arriva con 10 immagini in alta risoluzione già preinstallate.

Spb PuzzleSpb Puzzle
Già dalla schermata di caricamento e dal menù inziale si intuisce qual è il tema conduttore del software. I puzzle proposti inzialmente, infatti, riguardano opere pittoriche molto celebri Il menù inziale consente di inziare  una nuova partita o continuare una precedentemente interrotta, selezionare le opzioni di gioco e consultare la guida che spiega il funzionamento del titolo.

Spb puzzleSpb Puzzle
Si può inizare a scegliere il puzzle tra uno di quelli previsti inzialmente da Spb Puzzle; come dicevamo si tratta di opere pittoriche molto famose, riprodotte fedelmente.
Le 10 opere iniziali non sono disponibili subito, ma lo diventano man mano che si risolvono i primi puzzle. È possibile anche selezionare il livello di difficoltà iniziale di ciascuna sessione di gioco.

Spb PuzzleSpb Puzzle
L'anteprima del quadro completo può essere richiamata in qualsiasi momento e facilita nella ricostruzione.
Sul nostro tavolo virtuale appaiono i vari tasselli del puzzle che, esattamente come accade nella versione reale del gioco, potranno essere spostati a piacimento fino a trovare quello di nostro interesse.

Spu PuzzleSpb Puzzle
La totalità dei tasselli non rientra in un'unica schermata, abbiamo quindi l'esigenza di scrorrere lo schermo alla ricerca del pezzo che cerchiamo. L'interfaccia tattile è fondamentale per consentire di trascinare  con le dita i tasselli nel punto deisiderato proprio come si fa nella realtà. Al termine della ricostruzione, come premio finale, riceviamo una descrizione del dipinto ed un link di wikipedia, che contiene ulteriori informazioni sull'opera.

La grafica di SPB software è molto buona. Oltre all'elevata risoluzione con cui sono riprodotte le opere, una particolare cura è stata anche posta nella realizzazione dei tasselli che presentano bordi ombreggiati ed in rilievo, forme in tutto e per tutto simili alle controparti reali. Gli effetti speciali sono ridotti al minimo, ma appaiono appropriati e funzionali (ad esempio, il corretto inserimento di un tassello viene segnalato da un lampeggiamento verde del suo bordo).

L'interfaccia tattile si è rivelata fondamentale per trasmettere il giusto coinvolgimento. Sul nostro dispositivo non abbiamo riscontrato rallentamenti nello scorrimento delle schermate ed una buona precisione nella selezione e nel trascinamento dei tasselli.

Spb PuzzleSpb Puzzle
Quando si completano i 10 puzzle inziali il gioco non finisce di certo. Spb ha previsto infatti due ulteriori possibilità rispetto a quella inziale che prevedono: lo scaricanmento (gratuito) di nuove immagini da internet ed anche l'utilizzo delle immagini presenti nel proprio smartphone che verranno "tagliuzzate" a dovere e trasformate in altrettanti puzzle (pressocchè istantanea l'operazione).

 

Conclusioni:

Spb Puzzle verrà amato da chi con i puzzle è cresciuto e da chi vi si dedica di frequente. Al di là degli appassionati al genere, anche coloro che sono alla ricerca di un titolo distensivo e intrigante lo apprezzeranno.

La realizzazione ci ha convinto quasi completamente. La grafica come detto è molto curata, la longevità garantita dai diversi puzzle a disposizione e, ancor di più, dalla possibilità di scaricare nuove immagini e di utilizzare una qualsiasi immagine presente nel dispositivo.

Anche la giocabilità è buona, grazie ai controlli precisi e alla scelta di utilizzare dispositivi touch-screen per rendere più simile al vero l'esperienza di muovere i tasselli.

Un punto che non ci ha convinto, invece, è l'aspetto sonoro che è ... del tutto assente, non sono presenti nè effetti sonori, nè una musica di sottofondo. Nulla di grave, però la possibilità di selezionare o meno la presenza dell'audio ci avrebbe fatto piacere.

 

Pregi:

  • Grafica curata
  • Diversi livelli di diffoltà
  • Controlli precisi
  • Possibilità di espandere l'insieme dei puzzle disponibili

Difetti:

  • Accompagnamento sonoro assente

 

Voto di AgeMobile: 8

 

Link:

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Leggi Articolo »

Recensione: A separate world

A separate worldUn "enhanced comics" (fumetto aumentato) nato da un progetto tutto italiano ci proietta in un mondo parallelo, oltre il nostro, "dove tutto è più magico e pericoloso".

 

A separate world (ASW) è disponibile per iPhone e iPod Touch, piattaforme che assecondano la voglia degli sviluppatori di raccontare una storia intrigante in maniera sempre più interattiva. Definire la categoria di appartenenza di "A separate world" ci porta a constatare che le categorie tradizionali iniziano a diventare strette. Quella più prossima è rappresentata dagli e-book che stanno avendo una grande diffusione proprio sulla piattaforma della mela morsicata.

Tuttavia, sarebbe riduttivo considerare ASW come un semplice e-book illustrato. Gli ideatori, tutti creativi di alto livello (basta dare una rapida occhiata sul sito di ASW per rendersene conto), hanno realizzato un mix di immagini, musica e sequenze animate che rendono decisamente più coinvolgente la lettura della storia rispetto ad un tradizionale fumetto cartaceo o ad un altrettanto tradizionale e-book.

 

Caratteristiche

  • Categoria: Enhanced Comic
  • Sistemi supportati iPhone, iPod Touch
  • Memoria richiesta: 54.1 Mb
  • Risoluzione supportata: 320 x 480
  • Licenza: commerciale (prezzo 0,79€ su AppStore)
  • Versione recensita: 1.0

 

Utilizzo del software

Appena avviata l'applicazione, superato il breve video introduttivo, appare il menù principale che riporta i comandi principali, tutti disposti in maniera chiara ed intuitiva.

A Separate WorldA Separate World
È possibilie inserire dei segnalibri che permettono di allegare dei brevi commenti alle varie tavole, una pratica sezione aiuto guida nell'uso del software, mentre nella sezione settaggi si può saltare automaticamente alla pagina desiderata e regolare il volume degli effetti sonori che accompagnano la storia. È infine possibile restare aggioranti sull'evoluzione del progetto accedendo alla sezione novità

 

La storia ha un incipit prettamente cinematografico, con un scena di apertura che lascia solo intuire il mistero che verrà svelato nel corso della narrazione.

a separate worlda separate world
La trama cinematografica e la qualità dei contenuti colpiscono sin dalle prime battute.

ASW colpisce immediatamente per l'elevata qualità delle tavole (che verranno sicuramente apprezzate dagli amanti di manga e fumetti in genere), per le sequenze animate, che utilizzano montaggi e tecniche di inquadratura di stampo cinematografico e per la colonna sonora dinamica che accompagna in tempo reale l'evolversi della storia.

I non più giovanissimi ricorderanno il sistema iMUSE (interactive music and sound effects), realizzato da Lucasarts ed impiegato in numerose avventure grafiche agli inizi degli anni '90. Ebbene, "A separate world" ce lo ha fatto venire subito in mente, nel momento in cui l'atmosfera misteriosa e cupa di un vicoletto è stata sottolineata dal crescere del ritmo sonoro, così come quando, entrati in un bar, siamo rimasti ad ascoltare il vociare di sottofondo ed il tintinnio dei bicchieri.

Due pulsanti collocati nella parte bassa dello schermo permettono di scorrere le tavole avanti e indietro (saremo noi a decidere quando, esattamente come avviene con un fumetto cartaceo). In alcune circostanze piuttosto che un'immagine statica si attiverà una sequenza animata che farà uso di effetti speciali, come dissolvenze, zoomate sui protagonisti, effetti di luce e volumetrici molto simili a quelli presenti nei videogame all'ultima moda.

In alcune tavole, poi,  è presente un'icona nella parte in alto a sinistra dello schermo clicckando sulla quale compare la scheda dei vari personaggi che incontreremo nel corso della storia.

A Separate WorldA separate world
Le possibilità di interagire con il fumetto sono molteplici.

 

Conclusioni

A separate world! ci ha colpito molto positivamente. Il titolo è un ottimo esempio di come le nuove tecnologie possano essere utilizzate in maniera creativa e porta l'interattività dei tradizionali e-book a livelli elevati, così come elevato è il contenuto artistico che caratterizza il prodotto. Ci preme sottolineare, infatti,  che non è soltanto la tecnica scelta per realizzare il fumetto a colpirci, ma anche il come la tecnica è stata impiegata.

Per dirla diversamente non è il semplice coinvolgimento dato dal mix di immagini, video e musica a convincerci, ma il fatto che la tecnica sia stata impiegata per realizzare un proodotto che non esitiamo a definire "d'autore". La storia colpisce subito, le tavole scorrono via veloci, la musica e gli effetti sonori ci fanno immergere nelle vicende della protagonista. Il mix è stato quindi sapientemente realizzato.

Restiamo solo un po' delusi quando arriviamo alla fine delle tavole, che proprio per la loro bellezza vengono letteralmente divorate dall'utente. Vorremmo subito leggere il seguito e un po' più di "longevità" quindi, ma questo dato non è che un elemento positivo che ci fa capire che il prodotto è decisamente riuscito.

In attesa di leggere le successive puntate, in ogni caso, gli autori continuano ad intrattenerci con i vari easter eggs sparsi nel titolo che serviranno a risolvere le domande del contest al quale potranno partecipare tutti gli utenti registrati entro il 18 maggio (tutte le informazioni qui).

Gli autori inoltre ci fanno sapere che sono già in cantiere ulteriori novità: le versioni localizzate in lingua spagnola e tedesca, una nuova release con dei miglioramenti per quanto riguarda la leggibilità dei baloon ed una versione Lite con 25 tavole completamente gratuita. Un team decisamente attivo per un progetto che terremo sicuramente sott'occhio nel suo evolversi.

 

Pregi:

  • Disegni, video e musica "d'autore"
  • Storia coinvolgente
  • Possibilità di interagire con il fumetto

Difetti:

  • Longevità non elevata

 

Voto di AgeMobile: 8,5

 

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Leggi Articolo »

Recensione: Advanced Device Locks v.1

Advanced Device Locks logoCon Advanced Device Locks potrete tenere nascosti da occhi indiscreti messaggi, note o appuntamenti in agenda.

 

 

Advanced Device Locks

 

Caratteristiche:

  • Categoria: Utility/Sicurezza
  • Sistema operativo richiesto: Symbian S60 3rd
  • Lingue supportate: Inglese, Francese, Tedesco, Spagnolo, Russo
  • Versione recensita: 1.09
  • Licenza: Trial 7 giorni
  • Link per il download: Advanced Device Locks

 

Il programma è di una semplicità quasi disarmante, anche grazie alla chiara interfaccia a schede dalla quale è possibile gestire tutte le impostazioni.

Advanced Device Locks

La prima scheda è quella più importante: da qui, innanzitutto, possiamo decidere se disattivare la protezione o attivarla.
In quest'ultimo caso è interessante la possibilità di far partire il programma solo all'inserimento di una SIM diversa dalla nostra: all'accensione apparirà un messaggio di richiesta codice di accesso.

Advanced Device Locks

In secondo luogo è possibile impostare il blocco automatico del dispositivo: dopo un intervallo di tempo predefinito dall'utente, apparirà il solito messaggio di richiesta codice.
Peccato che, dopo averlo inserito per la prima volta, esso venga poi richiesto ad intervalli regolari (di durata pari all'intervallo di tempo prescelto), impedendo quindi un ragionevole utilizzo del cellulare.

Advanced Device LocksAdvanced Device Locks

L'ultima possibilità offerta è quella del blocco delle applicazioni: ogni programma sotto protezione, dopo aver salvato le modifiche, richiederà l'inserimento del codice di accesso per poter essere anche solo aperto.
La lista dei programmi è disponibile alla voce Opzioni>Proteggi applicazione: è possibile proteggere tutte le applicazioni, non solo quelle precaricate nel telefono.

Advanced Device LocksAdvanced Device Locks

La sicurezza è garantita da un codice numerico modificabile a proprio piacere; inoltre, ogni cambiamento delle impostazioni richiederà detto codice, impedendo quindi di raggirare la protezione.

 

Conclusioni:

Il software, senza tanti fronzoli od opzioni aggiuntive, permette di proteggere in modo semplice ed efficace il nostro dispositivo.

Svolge il proprio lavoro correttamente, anche se talvolta con un po' troppa pedanteria. L'altra faccia della medaglia è che, per alcuni, questa scarnificazione delle funzioni potrebbe risultare eccessiva o addirittura penalizzante.

Consigliato a tutti coloro che desiderano un po' di privacy in più, senza doversi confrontare con le più diverse opzioni avanzate.

 

Pregi:

  • chiarezza e usabilità
  • efficienza

Difetti:

  • opzione di "Blocco automatico" poco pratica

 

Voto di AgeMobile: 7,5

 

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Leggi Articolo »

Recensione: GridMagic Community Edition 3.3.0

GridMagic logoGridMagic è un software freeware per BlackBerry che permette di avere sempre a portata di mano le funzioni di un foglio elettronico.

 

GridMagic si propone come una valida alternativa ai più famosi software per la visualizzazione e l'editing dei fogli di calcolo in mobilità. Questo software è disponibile in 4 diverse versioni: Community Edition, Standard, Professional e Enterprise. In questa recensione proveremo la Community Edition, completamente free.
Sebbene non sia sviluppato da una società dal calibro di DataViz (produttore della celebre suite Documents To Go), sulla carta GridMagic promette molto bene, garantendo di poter sfruttare gran parte delle funzioni disponibili in applicazioni desktop analoghe.

Gridmagic animata

Caratteristiche:

  • Categoria: Office
  • Sistemi supportati: BlackBerry
  • Memoria richiesta: 361 Kb
  • Risoluzioni supportate: fino a 480*320 (solo se supportata dal dispositivo)
  • Licenza: Freeware
  • Versione recensita: 3.3.0.200
  • Link per il download: Gridmagic Community Edition

 

Utilizzo del software:

L'installazione di GridMagic, come per la maggior parte dei software per BlackBerry, può avvenire tramite il Desktop Manager o Over-The-Air (OTA). Scegliendo l'installazione via PC verrà aggiunto ai programmi di Windows SyncManager, utility per lo spostamento dei fogli Excel da device a PC e viceversa.

GridMagic setup
Installando GridMagic dal proprio PC si integrerà al Desktop Manager l'applicazione SyncManager.

Al primo avvio ci troviamo di fronte ad una panoramica dei file modificabili da GridMagic. Di default ci vengono presentati tre file: un'introduzione a GridMagic con una breve guida e due file di esempio.

GridMagicGridMagic
La guida introduttiva che troviamo tra i fogli di calcolo preinstallati consiste in una tabella con il riepilogo degli shortcut di GridMagic.

Si può procedere alla creazione di un nuovo documento tramite il comando "new". Immediatamente si avrà la schermata di un tipico foglio elettronico: una tabella con celle individuate univocamente da una lettera associata ad un numero.

GridMagic
La rappresentazione del foglio di calcolo in GridMagic è quella cui siamo abituati per software di questo genere. 

Passare all'editing del foglio è un'operazione di semplicità pari alla creazione dello stesso. Con pochi passaggi si possono settare le impostazioni delle celle con una varietà di scelta pari ad un programma desktop. Le impostazioni comprendono infatti: tipo di dato, formato, dimensione e colore del font, allineamento, indentatura e sfondo.


La formattazione delle celle è completa, rapida ed è accessibile con un solo step.

Una volta settate le impostazioni del proprio foglio elettronico si può passare all'inserimento dei dati. Tramite la tastiera QWERTY presente nella maggioranza dei dispositivi BlackBerry la digitazione risulta comoda e veloce. GridMagic consente inoltre le classiche operazioni di copia/incolla per agevolare il proprio lavoro.


La digitazione nelle celle è comoda così come le operazioni di copia/incolla che semplificano l'immissione di dati.

Il vero punto di forza di questo software consiste però nella possibilità di avere sempre a portata di mano una grande quantità di funzioni matematiche, quasi alla pari con quelle offerte da programmi prodotti per PC. L'inserimento di queste può avvenire manualmente o in maniera guidata consentendo di incontrare meno difficoltà anche per chi non è pratico nell'utilizzo di funzioni statistiche/matematiche in un foglio di calcolo.


GridMagic offre una larga scelta di funzioni che spaziano dalla trigonometria alla statistica.

Le features di GridMagic proseguono con la possibilità di avere a disposizione più fogli elettronici in uno stesso documento. La creazione e la navigazione fra le varie "pagine" è ben realizzata e di immediata comprensione.


La gestione dei fogli avviene in maniera semplice e rapida.

Tra le altre caratteristiche troviamo anche la possibilità di ricerca all'interno del foglio e il posizionamento rapido su una specifica cella.


La ricerca e il "Vai a" aumentano la completezza di GridMagic.

L'interfaccia di GridMagic è realizzata nella sola lingua Inglese. Tuttavia per l'utenza avanzata, alla quale questo software è principalmente rivolto, non vi saranno molti problemi ad ambientarsi in un programma estremamente simile ad un foglio elettronico per computer.

Conclusioni:

GridMagic Community Edition è un ottimo freeware che possiede tutte le funzioni principali di un foglio elettronico. La gestione delle celle e del loro formato è completa e l'inserimento dei dati risulta essere pratico e veloce. Pertanto l'esperienza che si ottiene con questo software si avvicina notevolmente a quella che si può ottenere da un corrispettivo programma "domestico".

La presenza della sola lingua Inglese nell'interfaccia e l'elevato numero di funzioni disponibili rende GridMagic più orientato a persone che sappiano già lavorare con un foglio elettronico, target che d'altronde rappresenta l'utenza cui i dispositivi BlackBerry di RIM sono principalmente destinati. Coloro i quali non avessero esperienza con questa tipologia di applicativi non troveranno comunque particolari difficoltà per apprenderne il funzionamento, né più né meno di quelle cui usualmente occorre affrontare per prendere confidenza con un qualsiasi editor di fogli di calcolo.

Chi necessitasse di funzionalità aggiuntive quali l'integrazione con le funzionalità telefoniche dello smartphone, l'editing in modalità "schermo intero", lo zoom dinamico o il blocco selettivo di righe e colonne, potrà optare per le versioni shareware "Standard" e "Professional". Riteniamo comunque che lo stesso GridMagic Community Edition, integrando la maggior parte delle funzioni di uso frequente nei fogli elettronici, sia in grado di soddisfare le esigenze della grande maggioranza dei possibili utenti senza troppi sacrifici.

 

Pregi:

  • Gran numero di impostazioni modificabili
  • Molte funzioni matematiche e statistiche a disposizione
  • Utilizzo contenuto delle risorse dello smartphone

Difetti:

  • Interfaccia realizzata in sola lingua Inglese

 

Voto di AgeMobile: 9

 

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Leggi Articolo »

Recensione: AquaCalendar v. 5.4

Tra i diversi software di Organizer/Agenda presenti sul mercato, andiamo oggi a vedere più da vicino AquaCalendar, prodotto da Pocket Torch.

 

 

aquacalendar

Caratteristiche:

  • Categoria: Utility
  • Sistema operativo richiesto: Symbian S60 3rd Edition
  • Licenza: Shareware (Versione Trial disponibile)
  • Versione recensita: 5.4
  • Lingue supportate: Inglese, Tedesco, Italiano, Svedese, Olandese, Cinese, Russo
  • Link per il dowload: AquaCalendar v.5.4

Il programma si presenta come uno dei più completi software di gestione, non solo dei nostri appuntamenti, ma anche di messaggi, contatti e applicazioni. Ricco di funzioni e possibilità di personalizzazione, non è però del tutto esente da difetti.

L'interfaccia che ci accoglie all'avvio è poco immediata: l'intero schermo è totalmente occupato dalla vista mese del calendario, e siamo costretti a muovere i primi passi affidandoci completamente all'intuito.
Premendo il tasto destro, quello di solito dedicato all'uscita dai programmi, ci si imbatte nella to-do list del giorno, un pulito elenco degli appuntamenti che ci aspettano.


Il riepilogo giornaliero: cliccando su ciascun appuntamento, ne vengono visualizzati i dettagli.

Riproviamo a pigiare il tasto destro: niente di più sbagliato, perché ci ritroviamo nella schermata forse più caotica dell'intero programma: il riepilogo settimanale degli eventi; di per sè utilissimo strumento, viene reso quasi inservibile a causa dell'interfaccia piuttosto affollata e confusionaria.

Sperando che la sorte ci assista, decidiamo allora di passare al tasto sinistro, e finalmente recuperiamo il menu funzioni.
Prima di tutto, cerchiamo di ripristinare un'interfaccia più amichevole: scopriamo che è possibile vedere segnalate le funzioni del tasto destro e sinistro, ma l'opzione non è di default. Inoltre, è possibile scegliere la vista predefinita tra le undici consentite (mese, settimana, riepilogo giornaliero, contatti, messaggi sono solo alcune delle possibilità) e definire i tasti di scelta rapida.
Ancora una volta, AquaCalendar presuppone che i suoi utenti posseggano un ottimo intuito: spesso, infatti, le voci sono troppo lunghe per stare su una sola riga, per cui le ultime parole vengono sostituite da dei puntini.


Il menu di personalizzazione: notare come, nel secondo screenshot, le ultime due voci vengano tagliate (e non scorrono).

 

Tra le altre, la voce "Colori" permette di personalizzare ogni più piccolo dettaglio cromatico del programma: sfondo, titoli, font, pulsanti, colore dei giorni..quasi tutto può essere modificato a proprio piacere.

Dopo aver sistemato la parte "estetica", andiamo a testare le utilità principali del programma: sempre dal menu funzioni, è possibile aggiungere nuovi appuntamenti, ricorrenze ed eventi al calendario, personalizzando ogni dettaglio: data, ora e luogo, ma anche modo e  tipo di avviso, nonchè l'icona con cui quell'appuntamento verrà identificato nel calendario e la Categoria sotto la quale dovrà essere classificato.

 

Inserire un appuntamento è questione di pochi click; amplissima è la possibilità di personalizzazione, basta guardare il set di icone disponibili.
Nell'ultimo screenshot, è evidente un piccolo difetto del programma: l'icona scelta si sovrappone alla scritta di default.

Il nuovo appuntamento verrà automaticamente inserito nel riepilogo giornaliero e, contemporaneamente, verrà aggiornata anche l'agenda del cellulare e la barra sul desktop.

AquaCalendar si propone anche di gestire messaggi e contatti: permette di visualizzare la lista dei nostri SMS/MMS/e-mail (eventualmente filtrandoli secondo diversi parametri) e degli amici in rubrica, ma per ogni ulteriore modifica il controllo viene passato ai soliti programmi predefiniti.
Inoltre, dispone di un semplicissimo Task Manager e permette di gestire alcune operazioni di base del cellulare, come ad esempio il blocco tastiera.

C'è da evidenziare infine un difetto abbastanza importante in fase di ricerca: sulla carta, infatti, il nostro software dovrebbe cercare ciò che vogliamo tra compleanni, appuntamenti, contatti..; peccato che spesso i tentativi si risolvano con una chiusura improvvisa del programma, e solo talvolta venga restituito un risultato, peraltro non sempre corretto. Questo accade anche riducendo la ricerca a specifiche aree di interesse.


La pagina di ricerca..e l'esito usuale.

Conclusioni:
Il programma, che aveva attratto la nostra attenzione per le numerose funzioni, si è rivelato in realtà poco più utile della tradizionale agenda in dotazione; sono infatti notevoli le possibilità di personalizzazione estetica, ma questo aspetto dovrebbe essere accompagnato da una maggiore usabilità.
Tra l'altro l'interfaccia, non proprio intuitiva, potrebbe far abbandonare subito il programma, tanto più che molte funzioni sono, ad un primo uso, quasi introvabili.
La guida è ben curata e può fornire qualche aiuto, ma solo a chi conosce l'inglese.
In attesa di qualche bugfix e un upgrade all'interfaccia lo consigliamo solo a chi necessita realmente delle funzioni aggiuntive che offre.

Pregi:

  • Numerose opzioni di personalizzazione
  • Sincronizzazione automatica con agenda di default e pannello iniziale
  • 29 pagine di guida

Difetti:

  • Interfaccia caotica
  • Funzione di ricerca difettosa; altri piccoli bug "estetici" (descrizioni che non scorrono, icone)
  • Guida solo in inglese

Voto di AgeMobile: 6

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Leggi Articolo »

Recensione: SnapScreen 1.2.3

SnapScreen è un ottimo programma che consente di effettuare screenshot del vostro dispositivo BlackBerry in maniera semplice e rapida.

 

 

Caratteristiche:

  • Categoria: Utility
  • Sistemi supportati: BlackBerry OS 4.2.2+
  • Memoria richiesta: 50,4 KB
  • Risoluzioni supportate: fino a 480*320 (solo se supportata dal dispositivo)
  • Licenza: Shareware (Versione Trial disponibile su Age Mobile Store)
  • Versione recensita: 1.2.3
  • Link di riferimento: AgeMobile Store

 

Utilizzo del software:

SnapScreen vi apparirà estremamente sobrio nel uso utilizzo: compare come una voce nel menù o in alternativa può essere lanciato tramite un tasto-scorciatoia. 

Il secondo metodo è sicuramente il più conveniente, dato che la voce SnapScreen non comparirà in tutti i menù, specialmente in quelli di terze applicazioni.
Una volta scelta la schermata da catturare, attivate SnapScreen e esso vi mostrerà l'anteprima della cattura, riconoscibile grazie ad un bordo rosso che circonda l'immagine da acquisire.

 

A questo punto potrete scegliere tra i formati PNG, JPG e BMP per salvare l'immagine.

Il programma non supporta la lingua italiana, ma per la singola funzione che svolge ciò non comporta nessun problema..

 

Conclusioni:

Durante l'utilizzo non abbiamo riscontrato difetti e ciò fa di SnapScreen un buon programma per screenshot al volo sul vostro BlackBerry.

 

Pregi:

  • Buona e rapida fruibilità

Difetti:

  • Nessun difetto particolare

 

Voto di AgeMobile: 8

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Leggi Articolo »

Anteprima: iPhone OS 3.0

Martedì 17 marzo Apple ha reso disponibile la versione beta del nuovo firmware 3.0 che verrà utilizzato dall'iPhone e  dall'iPod Touch.

 

 

Tantissime le novità, divise equamente tra quelle fruibili dagli sviluppatori (oltre 1000 nuove API, le librerie necessarie a programmare lo smartphone della casa di Cupertino) e quelle destinate agli utenti finali (oltre 100 nuove funzioni).   La data del rilascio della versione definitiva del firmware è stata fissata per l'inizio dell'estate, noi lo abbiamo provato in anteprima per raccontarvi cosa e come cambia.

In questa anteprima ci concentreremo esclusivamente sulle novità visibili dal lato utente. Ricordiamo che il nuovo firmware 3.0 (in versione beta) è disponibile SOLO per gli sviluppatori e che necessita dell'adesione al programma di sviluppo di Apple (a pagamento) e  della successiva attivazione per poterne portare a termine l'installazione.

 

Taglia, Copia, Incolla:
Richieste a gran voce arrivano le funzioni di taglia, copia ed incolla, che  operano già da ora perfettamente. Tali funzioni sono attivabili in ogni applicazione dove c'è del testo (o dove è possibile incollarlo), semplicemente facendo un doppio click sul display in corrispondenza della parte di testo da copiare (o tagliare). Uno "shake" dell'iPhone  invece annulla tutte le selezioni.

iphone 3.0
Spostando i cursori azzurri è possibile modificare l'area di selezione del testo  (una lente di ingrandimento ci viene in aiuto).

 
Il testo copiato è facilmente riportabile in qualunque altra applicazione.

 

Selezioni multiple:
Nel rullino fotografico è possibile la selezione multipla delle immagini, semplicemente clikkando sull'icona corrispondente  in basso a sinistra. In questo modo oltre a cancellare più foto contemporaneamente è possibile inviarle insieme tramite e-mail o MMS.
Anche in questa sezione è abilitata la funzione Taglia/Copia.


Selezioni multiple ed invio di più foto per e-mail o MMS.


Anche nel rullino fotografico è possibile usare il Taglia/Copia.

 

MMS e messaggi:
Richiesta a gran voce, è stata finalmente abilitata la funzione dei messaggi multimediali e risulta  perfettamente  funzionante. È possibile allegare foto,  messaggi vocali e schede dei contatti (vCard).


Una piccola icona a forma di fotocamera permette di allegare foto al nostro messaggio multimediale.


Ecco come si presentano gli MMS ricevuti.


Sarà anche possibile visualizzare gli MMS a tutto schermo e ovviamente salvare gli allegati.

Interessante anche la possibilità di poter cancellare singolarmente i messaggi e, inedita per l'iPhone, quella di inoltrare un qualsiasi messaggio ad altro destinatario. Premendo sulla nuvoletta di un messaggio, inoltre, si avrà la possibilità di copiarne il contenuto per altri usi.

 

E-mail, messaggi e note in modalità landscape:
È possibile visualizzare finalmente in modalità landscape (orizzontale) anche i messaggi (SMS ed MMS), le note e le e-mail.


Anche nell'applicazione mail è possibile orientare il display in orizzontale.


Lo stesso avviene per i messaggi (siano essi SMS o MMS).

 

Memo vocali:
È stata integrata una comoda applicazione per le note vocali. Oltre alla registrazione ed all'invio tramite MMS è possibile modificare le memo direttamente sul nostro smartphone.


Appunti vocali ed editing degli stessi direttamente sull'iPhone.

 

Ricerca Spotlight:
Un'altra grossa novità ripropone anche su iPhone  la nota funzione di ricerca presente su Mac OS X.
Tutto il contenuto dello smartphone (applicazioni, email, contatti, note, calendario, etc.) viene indicizzato per consentire di ritrovare rapidamente le informazioni.
La funzione di ricerca Spotlight è attivabile semplicemente scrollando la springboard verso sinistra; la ricerca è risultata precisa e molto veloce.


La ricerca è possibile in una molteplicità di campi, comprese le email, i podcast, il calendario e le applicazioni.


Rapida e precisa, basta una lettera per cominciare la ricerca.

 

Altre novità in ordine sparso...


Il tethering (parola complicata per indicare l'uso dell'iPhone come modem  per condividere il collegamento ad Internet con notebook o desktop) è ora possibile sia tramite USB sia attraverso il Bluetooth. Nella versione finale  tale funzione sarà abilitata o meno a seconda degli accordi con gli operatori mobili.


Il browser web Safari  integrerà una pratica  funzione di riempimento automatico dei form e degli account ed un filtro anti-pishing.

 

Quelle illustrate sono soltanto alcune delle più importanti funzioni annunciate e già disponibili nel nuovo firmware. Nonostante si tratti ancora di una versione beta, il sistema operativo funziona egregiamente.

Ad essere pignoli abbiamo notato, in alcuni frangenti, dei rallentamenti, dovuti probabilmente alla non ancora  perfetta ottimizzazione delle nuove funzioni e qualche instabilità di fondo (es. applicazione memo vocali); cose più che normali per una versione non ancora definitiva.

Ricordando che le versioni beta sono destinate ai soli sviluppatori (e che necessitano di attivazione pena il blocco dello smartphone), vi rimandiamo all'appuntamento con la versione finale, prevista per l'inizio dell'estate, presumibilmente in giugno. L'aggiornamento non avrà alcun costo per i possessori di iPhone mentre sarà a pagamento (9,95 euro) per i possessori di iPod Touch.

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Leggi Articolo »

Recensione: Best Menu 1.0

Best MenuQuesta semplicissima applicazione affianca il menu classico Symbian per velocizzare le nostre operazioni più comuni.

 

 

 

 

Best Menu

 

Caratteristiche:

  • Categoria: Utility
  • Sistema operativo richiesto: Symbian S60 3rd
  • Lingue supportate: Inglese
  • Versione recensita: 1.00
  • Licenza: Shareware
  • Link per il download: Best Menu for S60

 

Utilizzo:

Prima di poter utilizzare il programma, è necessario attivare (una sola volta) il servizio: non appena fatto ciò, una finestra ci avvisa che, per poter utilizzare BestMenu, sarà necessario tenere premuto per qualche secondo il tasto verde di avvio chiamata.


Due delle cinque schede predefinite.

Si apre una pulita interfaccia con cinque schede laterali: Personale, Business, Preferiti, Type&Go e Log chiamate.
In ciascuna troviamo precaricate, a titolo di esempio, alcune applicazioni, ma il tutto è assolutamente personalizzabile: è possibile modificare le schede da visualizzare, cambiarne l'ordine o aggiungerne di nuove.
Inoltre, in ogni scheda sarà facile inserire nuovi indirizzi, numeri di telefono o promemoria. E non solo: con pochi click potremo aggiungere la possibilità di avviare un'applicazione esterna, effettuare una chiamata o mandare un SMS.
Insomma, l'intento è quello di minimizzare il numero di operazioni e riunire tutte le applicazioni sotto un'unica gestione.



Creazione di una nuova scheda, gestione delle schede e aggiunta di nuovi elementi: tutte operazioni semplici ed intuitive.

 

Le funzionalità più interessanti e particolari del programma sono due: il "Type & Go" e le macro.

Con il Type and Go avremo veramente tutto il cellulare a portata di alfabeto: basta digitare le prime lettere di un programma, di un nome in rubrica, di un file musicale.. per vederli tutti catalogati e immediatamente accessibili.
O ancora: un numero apparentemente sconosciuto ci ha chiamato? Non sarà più un problema, basterà digitarlo qui per verificare rapidamente se è effettivamente in rubrica o meno.


Alcuni esempi di ricerca con la funzione Type&Go.

 

Le macro sono una potenzialità interessante del programma anche se, per riuscire ad utiizzarle, è necessario un breve periodo di apprendimento. In pratica sono degli "schemi" di azioni, che permettono di rendere automatiche delle procedure altrimenti noiose.


Un semplice esempio di macro: creazione e suo utilizzo in un SMS.

Tramite le macro sarà possibile creare pattern da utilizzare con i comuni programmi di testo, simulare la pressione di una sequenza tasti, far avviare o bloccare l'esecuzione di un'applicazione, o addirittura impostare lo spegnimento del cellulare!
L'unico piccolo difetto riscontrato è che, talvolta, durante la creazione di una macro, rimane traccia del menu appena aperto: piuttosto fastidioso, anche se non pregiudica il funzionamento del programma.


Il piccolo bug di Best Menu.

Conclusioni:

Nel complesso, si tratta di un'idea originale, che non punta a sostituirsi al menu e alle funzioni del cellulare, ma a sfruttarne al massimo le potenzialità.

BestMenu si dimostra un potente strumento di controllo del nostro dispositivo, versatile, pratico e sempre pronto all'uso. Con un po' di pratica, personalizzato secondo le nostre esigenze, diventerà un'applicazione quasi indispensabile.

 

Pregi:

  • interfaccia user friendly e molto intuitiva
  • non interferisce con il normale uso del cellulare
  • permette un efficace  e completo controllo di tutte le funzioni del dispositivo

Difetti:

  • Un piccolo bug nella creazione delle macro che verrà sicuramente risolto con un prossimo aggiornamento

 

Voto di Age Mobile: 8,5

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Leggi Articolo »

Recensione: Handy Profiles v. 1.00

Handy ProfilesLa tradizionale gestione dei profili vi ha stancato? Ecco allora il programma che fa per voi: Handy Profiles v 1.00.

 

 

 

Handy Profiles è un programma particolarmente innovativo, studiato per gestire i profili del nostro cellulare; grazie all'impostazione di alcune "regole", tenta infatti di automatizzare lo switch da un profilo all'altro, pur permettendo comunque di procedere in modo tradizionale.

 

Caratteristiche:

  • Categoria: Utility
  • Sistema operativo richiesto: Symbian S60 3rd Edition
  • Licenza: Shareware (Versione Trial disponibile)
  • Versione recensita: 1.00
  • Lingue supportate: russo, inglese, bulgaro, ungherese, olandese, italiano, spagnolo, tedesco, norvegese, portoghese, sloveno, turco, francese, finlandese, romeno, ebraico, ceco, serbo, danese, svedese
  • Link per il dowload: Age Mobile Store

 

Utilizzo del software:

L'interfaccia che ci accoglie, com'è tipico dei programmi Epocware, è molto semplice e lineare visualizzando subito l'elenco dei profili a nostra disposizione.


L'interfaccia di avvio del programma. A destra, le icone utilizzate per distinguere le opzioni di attivazione dei profili.

Da qui, possiamo compiere diverse operazioni: innanzitutto è possibile attivare i profili, anche temporaneamente (verrà chiesto di inserire la durata in ore e minuti), inoltre ci permetterà di eliminarli o modificarli. In quest'ultimo caso le possibilità di personalizzazione sono le stesse fornite dal gestore profili di casa Symbian.
Per la creazione di un nuovo profilo, invece, veniamo rimandati proprio al gestore tradizionale, visto che per questioni di sicurezza il cellulare non permette ad un'applicazione esterna di agire in questo senso.

 
Alcune delle opzioni del programma (a sinistra) e la pagina di personalizzazione.

Il vero punto forte del software però, è il tentativo di automatizzare il passaggio da un profilo all'altro, grazie all'uso di tre tipi di regole, variamente combinabili:

  • per fascia oraria: attivando questa opzione, è possibile scegliere un intervallo di tempo durante il quale si attivi automaticamente il profilo prescelto. Comodo soprattutto quando si hanno appuntamenti fissi, in giorni e ad orari prestabiliti.

  • Le impostazioni della regola per fascia oraria: a sinistra, gli orari scelti; a destra, i giorni in cui si desidera venga attivata tale regola.

  • in base ad una voce presente in agenda: in questo caso ogni volta che, in agenda, è presente una parola chiave a nostra scelta (ad esempio "Incontro" o "Appuntamento"), verrà attivato - per tutta la durata dell'incontro - il profilo relativo.

  • La parola chiave può essere ricercata sia nell'oggetto che nel corpo delle voci di agenda, nonché nel luogo, se esso è stato definito.

  • per località: forse l'opzione più interessante, dal momento che imposta l'attivazione di un certo profilo in base al luogo in cui ci troviamo, basandosi sulle celle GSM più vicine. Idea particolarmente brillante, funziona in modo molto accurato ma, purtroppo, durante le nostre prove ha generato due problemi abbastanza fastidiosi: prima di tutto un consumo spropositato della batteria, che si è scaricata in meno di una giornata; in secondo luogo, mentre tale regola era attiva, il cellulare è risultato spesso non raggiungibile e gli SMS non riuscivano ad essere ricevuti nè inviati. Peccato.

  • Il software in fase di ricerca e, a destra, il ripetitore più vicino che è stato trovato.
    Ogni volta che ci si troverà nella stessa zona, verrà attivato il profilo prescelto.

 

Conclusioni:

Programma molto particolare, va sicuramente apprezzato per l'idea originale e innovativa. Se ben personalizzato si rivela un pratico alleato, soprattutto per i più distratti.
Il problema di ricezione generato dall'applicazione di una delle opzioni del programma, tuttavia, ci impedisce di promuoverlo a pieni voti.

Pregi:

  • gestione automatica dai profili
  • semplicità d'uso ed efficienza

Difetti:

  • grosso consumo di batteria se si attiva la regola "per località"
  • ricezione scarsa o nulla, sempre se si attiva tale regola

Voto di Age Mobile: 7

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Leggi Articolo »