Home > News > Bemoov: a Vicenza i biglietti del bus si acquistano in mobilità via QR Code o SMS

Bemoov: a Vicenza i biglietti del bus si acquistano in mobilità via QR Code o SMS

Comprare il biglietto dell’autobus inviando un semplice SMS già da oggi (e da gennaio anche fotografando un QR Code sulla pensilina o alla fermata dell’autobus) è possibile anche a Vicenza grazie all’attivazione di ...

Comprare il biglietto dell’autobus inviando un semplice SMS già da oggi (e da gennaio anche fotografando un QR Code sulla pensilina o alla fermata dell’autobus) è possibile anche a Vicenza grazie all’attivazione di AIM Vicenza su Bemoov – il sistema interoperabile e multi-servizio di acquisto e pagamento tramite cellulare del consorzio Movincom.

Bemoov

Finalmente diventa comodo prendere “al volo” il bus in città se mancano i contanti, in assenza di una rivendita nelle vicinanze, la domenica e nelle ore notturne, quando è difficile trovare un punto  vendita  autorizzato AIM aperto.

L’accesso al servizio è semplice e immediato, e avviene in assoluta sicurezza. Una volta effettuata l’iscrizione al servizio Bemoov (www.bemoov.it) tramite la propria banca e associato il numero di cellulare allo strumento di pagamento su cui si vogliono addebitare i propri acquisti (ad esempio la carta di credito), il viaggiatore ogni volta che vorrà salire e prendere l’autobus dovrà semplicemente inviare un SMS con scritto “aimu” per il biglietto urbano, o “aime” per quello extraurbano al numero: +39.342.4112584.

L’sms di risposta che riceverà da AIM Mobilità varrà come titolo di viaggio con le stesse caratteristiche del biglietto cartaceo e basterà mostrarlo al personale a bordo in caso di verifica. Se invece si dispone di uno Smartphone, da gennaio sarà possibile acquistare il biglietto semplicemente inquadrando un QR Code. L’utente – servendosi dell’App BUYBemoov, scaricabile da Apple Store, Android Market o Black Berry App World – leggerà con la fotocamera del proprio Smartphone il QR Code indicato sulla pensilina o alla fermata del bus e confermerà l’acquisto, semplicemente seguendo le istruzioni che appariranno sullo schermo. Anche qui l’sms ricevuto in risposta da AIM Mobilità varrà come titolo di viaggio.

 “Da sempre il nostro obiettivo è quello di incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici per la mobilità urbana ed extraurbana” segnala l’Amministratore Unico di AIM Mobilità Pio Saverio Porelli “offrendo ai cittadini modalità di acquisto dei biglietti sempre più semplici e moderne. Grazie al nuovo procedimento che AIM Mobilità inaugura oggi, i nostri utenti hanno ora a disposizione un servizio altamente innovativo, ad elevato contenuto tecnologico e, soprattutto, estremamente comodo”.

Il ticket via sms è un servizio che si rivolge ai clienti occasionali o non abituali, che facilita i cittadini nella vita di tutti i giorni, evitando la ricerca di rivendite o del contante. Nei prossimi mesi il pagamento mobile tramite Bemoov verrà esteso anche ad altri servizi del gruppo AIM, come la sosta a raso, il parcheggio in struttura, il pagamento delle bollette energetiche. Il sistema di mobile payment Bemoov è assolutamente sicuro: i dati relativi al pagamento, infatti, rimangono sempre custoditi presso la banca del cliente, mentre il pagamento via QR Code BUYBemoov è basato su un sistema anticontraffazione che evita rischi di sostituzione, manomissione, frode o link a contenuti sconvenienti.

L’attivazione dell’acquisto in mobilità per il circuito urbano ed extraurbano di Vicenza è un’ulteriore conferma della validità del sistema Bemoov, che sta riscuotendo un particolare successo nel mondo dei trasporti e della mobilità. Grazie a Bemoov è infatti già possibile acquistare via cellulare il biglietto dell’autobus a Padova e Firenze, pagare il taxi a Torino e il parcheggio in 33 città italiane grazie a Telepark. A breve anche nella macro-area di Forlì, Cesena e Cesenatico e a seguire a Rimini e Ravenna si acquisterà il ticket del bus in modalità m-payment” annuncia Enrico Sponza, Vicepresidente del Consorzio Movincom “Quello dei trasporti non è però l’unico campo in cui il modello multi-servizio Bemoov è attivo. Grazie a un’unica e semplice registrazione sul sito www.bemoov.it, il cittadino può infatti accedere ad una molteplicità di servizi che coprono le sue diverse esigenze: oltre alla mobilità e ai trasporti anche skipass, biglietteria per teatri, mostre e musei, hotel, assicurazioni e molto altro ancora. Vicenza, poi,  sarà una tra le prime città italiane a realizzare un vero e proprio sistema integrato di mobile payment, semplificando l’accesso e il pagamento di numerosi servizi pubblici sul suo territorio, a vantaggio dei cittadini”.

Fonte: Press release

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: