Home > Apple > Beats Music sarà un’app nativa di iOS?

Beats Music sarà un’app nativa di iOS?

Beats Music

Secondo un nuovo report del Financial Times Apple vorrebbe includere il servizio di musica in streaming Beats Music, che è entrato a far parte del colosso di Cupertino dopo l’acquisizione di Beats Electronics, all’interno di ogni device iOS, facendola diventare un’app nativa di ogni iDevice a partire dal prossimo anno: si tratterebbe di una mossa strategica per guadagnare velocemente terreno tra i colossi della musica in streaming.

Così facendo Apple porterebbe in modo immediato il suo servizio di musica in streaming su centinaia di milioni di iPhone, iPad e iPod Touch: una strategia che le consentirebbe di scavalcare centinaia di posizioni fra tutti i principali fornitori di questo servizio, dove Spotify regna sovrano da ormai diversi anni. 

Beats Music sarà un’app nativa di iOS?

Il report proviene dal Financial Times e sostiene inoltre che Apple potrebbe fornire un nuovo nome al servizio, per poi includerlo come app nativa in tutti i device iOS (ci aspettiamo un aggiornamento di iOS 8) a partire da Febbraio o Marzo 2015, periodo che vedrà alla luce anche il debutto di Apple Watch sul mercato.

Beats Music su Apple TVBeats Music a partire da Settembre è stato integrato nativamente anche su Apple TV, e alcuni rumors sostengono che arriverà presto un aggiornamento che renderà l’app compatibile con CarPlay, il software di Apple destinato alle auto che permette un’interazione apprezzabile e godibile fra iPhone e auto.

Ulteriori rumors recenti sostenevano che Apple starebbe negoziando con le case discografiche per tagliare i costi della musica in streaming, in modo da poter fornire un abbonamento a 5$/mese anziché gli attuali 10$/mese. Il report del Financial Times aggiunge, inoltre, che il “re-brand” del servizio potrà includere il marchio “iTunes“, un po come già accaduto con iTunes Radio

Via