Home > Android > ASUS ZenFone Max Pro M1: l’aggiornamento ad Android 9.0 Pie è stato rilasciato su scala globale

ASUS ZenFone Max Pro M1: l’aggiornamento ad Android 9.0 Pie è stato rilasciato su scala globale

Asus ha rispettato le promesse, ma solo in parte: qualche mese fa l’azienda ha confermato che ASUS ZenFone Max Pro M1, ZenFone Max Pro M2 e ZenFone Max M2 avrebbero ricevuto l’aggiornamento prima del 15 aprile. L’azienda aveva intenzione di aggiornare questi smartphone con qualche settimana di anticipo e invece qualche intoppo di troppo ha rallentato le operazioni.

Ma in ogni caso il rilascio globale che abbiamo annunciato qualche settimana fa ad un certo punto deve essersi arenato da qualche parte. Ora sembra che l’update sia stato effettivamente rilasciato su scala globale.

Chiaramente potrebbero passare alcuni giorni prima che la disponibilità risulti effettiva su tutti i modelli.

Ricordiamo le principali specifiche tecniche di Zenfone Max Pro M1:

  • Processore Qualcomm Snapdragon 636
  • GPU Adreno 509
  • Display da 5.99 pollici IPS, rapporto di forma 18:9, risoluzione Full HD+ 
  • Due tagli di memoria: 3GB di RAM + 32 GB di storage, 4 GB di RAM + 64 GB di storage, in entrambi i casi espandibili tramite microSD
  • Fotocamera principale posteriore: 13MP con apertura f/2.0, Autofocus a rilevamento di fase, Flash Led
  • Fotocamera secondaria posteriore per effetto bokeh: 5MP
  • Fotocamera frontale: 8MP con apertura f/2.2 / flash LED Softlight
  • Sensore per le impronte digitali + Face Unlock
  • Batteria da 5.000 mAh con funzionalità di ricarica rapida (0-100% in 2 ore e 42 minuti) 

Sul mercato italiano a partire da metà settembre, ASUS ZenFone Max Pro (M1) è disponibile in una duplice configurazione: la versione con 3 GB di RAM e 32 GB di storage, su Amazon.it, a un prezzo consigliato al pubblico di 199,00 euro. La seconda configurazione, con 4 GB di RAM e 64 GB di storage, è in vendita su e-shop ASUS, presso gli ASUS Gold Store e presso Unieuro, ad un prezzo consigliato al pubblico di 249,00 euro. Ovviamente oggi i prezzi sono nettamente più bassi e considerato l’arrivo dell’aggiornamento a prezzi di 150/160 euro potrebbe valerne la pena.

Via