Home > Smartphone > Asus Padfone Mini 4.3 si mostra in un primo render

Asus Padfone Mini 4.3 si mostra in un primo render

Le immagini più suggestive e le riprese più rocambolesche della 500 Miglia Race Challenge a portata di mano, grazie a Share on Ovi, la community online di Nokia che permette agli utenti di caricare, gestire e condividere in modo semplice i contenuti multimediali personali anche direttamente dal telefono cellulare.

Collegandosi all'indirizzo http://share.ovi.com/kart_milano di Share on Ovi si potrà seguire in diretta l’emozionante sfida che prenderà vita il 31 maggio alle ore 13.00 a Milano in occasione della Notte Bianca.

500 Miglia Race Challenge, una delle grandi “classiche” all’interno del panorama kartistico nazionale, ritorna alle origini, ovvero alla sede storica del centro cittadino di Milano, luogo delle prime due edizioni de la 500 Miglia, dopo quasi 60 anni di assenza.

Share on Ovi è il punto di riferimento per chi vuole essere in contatto e condividere non solo con gli amici, ma con tutti gli avvenimenti più importanti a livello mondiale. Il Pangea Day svoltosi lo scorso 10 maggio con l’obiettivo di fare avvicinare le persone di tutto il mondo attraverso la forza del video ne è un esempio. Per questa occasione, infatti, Nokia ha invitato tutti a partecipare al concorso “Nokia Mobile Filmmaking Awards 2008”, creando e inviando i propri video a www.ovi.com/pangeaday.

Share on Ovi è protagonista anche del progetto internazionale legato alla musica Nokia Trends Lab, nato con l’obiettivo di incoraggiare la creatività dei giovani, attraverso l’utilizzo delle diverse applicazioni disponibili sul telefono cellulare.

Anche la Fabbrica Italiana Atleti (FIAT Group) è entrata a fare parte del mondo di Share On Ovi. 10 sportivi di diverse discipline documenteranno sia i propri allenamenti, sia la propria vita attraverso scatti e video realizzati con il computer multimediale Nokia N82 e caricati su un account Share on Ovi e visibili dal sito www.fabbricaitalianaatleti.it

Fonte: Press Release

Sistema Operativo: 
Contenuto: 

Da qualche giorno ormai si parla di una versione più piccola dell’Asus PadFone, un dispositivo 2-in-1 ed unico nel suo genere, che da smartphone si trasforma in tablet. Secondo indiscrezioni recenti dovrebbe chiamarsi “Asus Padfone Mini 4.3” e dovrebbe essere presentato giorno 11 Dicembre.

Durante questa giornata, Evleaks, tramite la sua pagina ufficiale Twitter, ha twittato due prime immagini leaks che a quanto pare ritrarrebbero i nuovissimo Asus Padfone Mini 4.3 in tutto il suo splendore.

Ecco i render:

Asus Padfone Mini 4.3

 

La prima immagine mostra il fontale dell’Asus Padfone Mini 4.3. Come potete notare le dimensioni di tutti e due i dispositivi sono abbastanza ristrette rispetto alle versioni standard dei Padfone. Un’altra differenza sta anche nella disposizione dei tre tasti tipici di Android sullo smartphone, che da tasti a schermo si trasformano in semplici tasti touch sulla parte della cornice sotto al display.

ASUS-Padfone-Mini-4.3

 

La parte posteriore è quella che ha subito minori cambiamenti, a perte la disposizione dell’ingresso per lo smartphone che andrà a far avviare il tablet. Posizionato orizzontalmente, lo slot nella versione Mini del Padfone è posizionato verticalmente a causa delle dimensioni più ristrette e penso anche comode.

Asus PadFone Mini 4.3: piccole nelle dimensioni e “grande” nelle caratteristiche

Anche se con il punto interrogativo, siamo venuti a conoscenza di alcune caratteristiche dell’Asus Padfone Mini 4.3. Nonostante non siano quelle di un top di gamma o di un semplice smartphone di fascia medio-alta, le sue componenti hardware non sono sicuramente da considerare scadenti. Come prima cosa mi sembrerebbe opportuno iniziare con il parlare delle dimensioni del display. La diagonale dello schermo dello smartphone è di 4.3″, da cui prende il nome “Asus Padfone Mini 4.3″, con una risoluzione da considerare ormai nella media. La diagonale del display del tablet, invece, sarà probabilmente da 7” (non abbiamo notizie in merito). Per quanto riguarda la CPU sarà sicuramente Qualcomm Snapdragon nella versione 400, ovviamente quad ore, con un clock da 1.4GHz. La CPU sarà accompagnata da una GPU Adreno 305.

Ecco tutto quello che sappiamo sul conto di Asus Padfone Mini 4.3, che dalla “carta” non sembrerebbe affatto male. La sua data di presentazione è stata prenotata per giorno 11 Dicembre, mentre non sappiamo niente riguardo la sua disponibilità sul mercato internazionale. Quanti di voi compreranno questo dispositivo?

Fonte