Home > News > Apple presenta iCloud

Apple presenta iCloud

Tra le novità presentate da Apple nel corso dell'evento inaugurale della Worldwide Developers Conference 2011 un ruolo di primo piano spetta a iCloud, la soluzione studiata dall'azienda di Cupertino per consentire agli utenti di condividere su tutti i propri dispositivi (iPhone, iPad, PC, Mac) dati personali e contenuti.

iCloud

SAN FRANCISCO— 6 giugno, 2011—Apple ha presentato oggi iCloud, un set rivoluzionario di nuovi servizi cloud gratuiti che funzionano perfettamente con le applicazioni dei propri iPhone, iPad, iPod touch, Mac o PC per archiviare in automatico e in wireless i contenuti in iCloud e, sempre in automatico e in wireless, trasmetterli a tutti i propri dispositivi. Quando si apporta una modifica su uno dei dispositivi, tutti gli altri vengono aggiornati in wireless quasi all’istante.

“Oggi come oggi è complicato e a volte frustrante tenere tutte le informazioni e tutti i contenuti aggiornati su tutti i propri dispositivi,” ha dichiarato Steve Jobs, CEO di Apple. “iCloud tiene le informazioni e i contenuti più importanti sempre aggiornati su tutti i vostri dispositivi. Avviene tutto in automatico e in wireless, e dato che è un servizio integrato nelle nostre app, non dovrete neanche pensarci: funziona da solo, semplicemente.”

I servizi iCloud gratuiti includono:

  • I precedenti servizi MobileMe (Contatti, Calendario e Mail) - tutti interamente riprogettati e riscritti per funzionare perfettamente con iCloud. Gli utenti possono condividere calendari con parenti e amici, e l’account Mail push senza pubblicità è ospitato su me.com. La posta in arrivo e le altre caselle vengono aggiornate su tutti i dispositivi iOS e computer dell’utente.
  • App Store e iBookstore scaricano ora le app iOS e i libri acquistati su tutti i dispositivi dell’utente e non soltanto su quello con cui sono stati acquistati. Inoltre App Store e iBookstore consentono ora di vedere la cronologia degli acquisti, e toccando l’icona di iCloud si potranno scaricare app e libri su qualsiasi dispositivo iOS (fino a 10 dispositivi) senza costi aggiuntivi.
  • iCloud Backup esegue il backup automatico e sicuro dei dispositivi iOS su iCloud ogni giorno via Wi-Fi quando si ricarica l’iPhone, l’iPad o l’iPod touch. I contenuti salvati possono comprendere la musica, le app e i libri acquistati, le foto e i video nel Rullino, le impostazioni del dispositivo e i dati delle app. Se si cambia dispositivo iOS, basta inserire Apple ID e password durante la configurazione e iCloud ripristinerà il nuovo dispositivo.
  • iCloud Storage archivia in modo perfetto tutti i documenti creati usando le API iCloud Storage, e li trasferisce in automatico a tutti i dispositivi dell’utente. Quando si modifica un documento su qualsiasi dispositivo, iCloud applica automaticamente le modifiche a tutti gli altri. Le applicazioni Pages, Numbers e Keynote di Apple sfruttano già i vantaggi di iCloud Storage. Gli utenti hanno a disposizione fino a 5GB di spazio di archiviazione per posta, documenti e backup, uno spazio tanto più importante se si considera che l’archiviazione per musica, app e libri acquistati da Apple e l’archiviazione richiesta da Photo Stream non rientrano in questi 5GB totali. Gli utenti potranno inoltre comprare ulteriore spazio di archiviazione; maggiori informazioni saranno disponibili quando iCloud sarà disponibile in autunno.
  • L’innovativo servizio Photo Stream di iCloud carica in automatico le foto scattate o importate su un dispositivo e le trasferisce in wireless su tutti gli altri dispositivi e computer. Così si possono scattare decine di foto con l’iPhone durante una partita di calcio, e mostrarle agli amici la sera stessa direttamente dall’iPad (o persino dall’Apple TV) quando si torna a casa. Photo Stream è integrato nell’app Immagini su tutti i dispositivi iOS, in iPhoto sui Mac e nella cartella Immagini su PC. Per risparmiare spazio, solo le ultime 1000 foto vengono archiviate su ogni dispositivo, così le si può vedere o spostare in un album e conservarle in futuro. Mac e PC archivieranno tutte le foto da Photo Stream, poiché hanno uno spazio maggiore di archiviazione. iCloud archivierà ciascuna foto nella nuvola per 30 giorni, un tempo sufficiente per collegare i propri dispositivi a iCloud e scaricare in automatico gli ultimi scatti da Photo Stream via Wi-Fi.
  • iTunes in the Cloud consente di scaricare la musica precedentemente acquistata in iTunes su tutti i propri dispositivi iOS senza alcun costo aggiuntivo, mentre i nuovi acquisti possono essere scaricati in automatico su tutti i dispositivi. Inoltre la musica non acquistata da iTunes può usufruire degli stessi vantaggi grazie a iTunes Match, un servizio che sostituisce la musica degli utenti con una versione AAC DRM-free a 256kbps laddove sia possibile abbinarla agli oltre 18 milioni di brani nell’iTunes Store: la musica così abbinata è disponibile in pochi minuti (rispetto alle settimane necessarie per caricare un’intera libreria musicale), e carica solo la piccola percentuale di musica rimasta senza equivalente. iTunes Match sarà disponibile in autunno a un costo annuale di $24.99. Apple mette a disposizione sin d’ora una versione beta gratuita di iTunes in the Cloud, senza iTunes Match, per utenti iPhone, iPad e iPod touch con iOS 4.3. iTunes in the Cloud supporterà tutti gli iPhone supportati da iOS 5, disponibile in autunno.

Apple è pronta a lanciare iCloud sui suoi tre data center, incluso il terzo recentemente completato a Maiden, Carolina del Nord. Apple ha investito oltre 500 milioni di dollari nel data center di Maiden per rispondere al meglio alla domanda prevista di servizi iCloud gratuiti.

Prezzi e Disponibilità
La versione beta di iCloud e le API Cloud Storage sono disponibili immediatamente per i membri del Programma Sviluppatori iOS e Mac all’indirizzo developer.apple.com. iCloud sarà disponibile in autunno in concomitanza con iOS 5. Gli utenti potranno iscriversi gratuitamente a iCloud con un Apple ID valido da qualsiasi iPhone, iPad o iPod touch con iOS 5 e da qualsiasi Mac con Mac OS X Lion. iCloud include 5GB di spazio di archiviazione cloud gratuito per e-mail, documenti e backup. La musica, le app e i libri acquistati, oltre a Photo Stream, non rientrano in questo limite di archiviazione. iTunes Match sarà disponibile a $24.99 l’anno (solo negli Stati Uniti).

iTunes in the Cloud è disponibile oggi negli USA e richiede iTunes 10.3 e iOS 4.3.3. Il download automatico di app e libri è disponibile oggi. L’utilizzo di iCloud con un PC richiede Windows Vista o Windows 7; Outlook 2010 o 2007 è suggerito per l’accesso ai contatti e ai calendari.

Fonte: Press Release

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: 

Tra le novità presentate da Apple nel corso dell’evento inaugurale della Worldwide Developers Conference 2011 un ruolo di primo piano spetta a iCloud, la soluzione studiata dall’azienda di Cupertino per consentire agli utenti di condividere su tutti i propri dispositivi (iPhone, iPad, PC, Mac) dati personali e contenuti.

iCloud

SAN FRANCISCO— 6 giugno, 2011—Apple ha presentato oggi iCloud, un set rivoluzionario di nuovi servizi cloud gratuiti che funzionano perfettamente con le applicazioni dei propri iPhone, iPad, iPod touch, Mac o PC per archiviare in automatico e in wireless i contenuti in iCloud e, sempre in automatico e in wireless, trasmetterli a tutti i propri dispositivi. Quando si apporta una modifica su uno dei dispositivi, tutti gli altri vengono aggiornati in wireless quasi all’istante.

“Oggi come oggi è complicato e a volte frustrante tenere tutte le informazioni e tutti i contenuti aggiornati su tutti i propri dispositivi,” ha dichiarato Steve Jobs, CEO di Apple. “iCloud tiene le informazioni e i contenuti più importanti sempre aggiornati su tutti i vostri dispositivi. Avviene tutto in automatico e in wireless, e dato che è un servizio integrato nelle nostre app, non dovrete neanche pensarci: funziona da solo, semplicemente.”

I servizi iCloud gratuiti includono:

  • I precedenti servizi MobileMe (Contatti, Calendario e Mail) – tutti interamente riprogettati e riscritti per funzionare perfettamente con iCloud. Gli utenti possono condividere calendari con parenti e amici, e l’account Mail push senza pubblicità è ospitato su me.com. La posta in arrivo e le altre caselle vengono aggiornate su tutti i dispositivi iOS e computer dell’utente.
  • App Store e iBookstore scaricano ora le app iOS e i libri acquistati su tutti i dispositivi dell’utente e non soltanto su quello con cui sono stati acquistati. Inoltre App Store e iBookstore consentono ora di vedere la cronologia degli acquisti, e toccando l’icona di iCloud si potranno scaricare app e libri su qualsiasi dispositivo iOS (fino a 10 dispositivi) senza costi aggiuntivi.
  • iCloud Backup esegue il backup automatico e sicuro dei dispositivi iOS su iCloud ogni giorno via Wi-Fi quando si ricarica l’iPhone, l’iPad o l’iPod touch. I contenuti salvati possono comprendere la musica, le app e i libri acquistati, le foto e i video nel Rullino, le impostazioni del dispositivo e i dati delle app. Se si cambia dispositivo iOS, basta inserire Apple ID e password durante la configurazione e iCloud ripristinerà il nuovo dispositivo.
  • iCloud Storage archivia in modo perfetto tutti i documenti creati usando le API iCloud Storage, e li trasferisce in automatico a tutti i dispositivi dell’utente. Quando si modifica un documento su qualsiasi dispositivo, iCloud applica automaticamente le modifiche a tutti gli altri. Le applicazioni Pages, Numbers e Keynote di Apple sfruttano già i vantaggi di iCloud Storage. Gli utenti hanno a disposizione fino a 5GB di spazio di archiviazione per posta, documenti e backup, uno spazio tanto più importante se si considera che l’archiviazione per musica, app e libri acquistati da Apple e l’archiviazione richiesta da Photo Stream non rientrano in questi 5GB totali. Gli utenti potranno inoltre comprare ulteriore spazio di archiviazione; maggiori informazioni saranno disponibili quando iCloud sarà disponibile in autunno.
  • L’innovativo servizio Photo Stream di iCloud carica in automatico le foto scattate o importate su un dispositivo e le trasferisce in wireless su tutti gli altri dispositivi e computer. Così si possono scattare decine di foto con l’iPhone durante una partita di calcio, e mostrarle agli amici la sera stessa direttamente dall’iPad (o persino dall’Apple TV) quando si torna a casa. Photo Stream è integrato nell’app Immagini su tutti i dispositivi iOS, in iPhoto sui Mac e nella cartella Immagini su PC. Per risparmiare spazio, solo le ultime 1000 foto vengono archiviate su ogni dispositivo, così le si può vedere o spostare in un album e conservarle in futuro. Mac e PC archivieranno tutte le foto da Photo Stream, poiché hanno uno spazio maggiore di archiviazione. iCloud archivierà ciascuna foto nella nuvola per 30 giorni, un tempo sufficiente per collegare i propri dispositivi a iCloud e scaricare in automatico gli ultimi scatti da Photo Stream via Wi-Fi.
  • iTunes in the Cloud consente di scaricare la musica precedentemente acquistata in iTunes su tutti i propri dispositivi iOS senza alcun costo aggiuntivo, mentre i nuovi acquisti possono essere scaricati in automatico su tutti i dispositivi. Inoltre la musica non acquistata da iTunes può usufruire degli stessi vantaggi grazie a iTunes Match, un servizio che sostituisce la musica degli utenti con una versione AAC DRM-free a 256kbps laddove sia possibile abbinarla agli oltre 18 milioni di brani nell’iTunes Store: la musica così abbinata è disponibile in pochi minuti (rispetto alle settimane necessarie per caricare un’intera libreria musicale), e carica solo la piccola percentuale di musica rimasta senza equivalente. iTunes Match sarà disponibile in autunno a un costo annuale di $24.99. Apple mette a disposizione sin d’ora una versione beta gratuita di iTunes in the Cloud, senza iTunes Match, per utenti iPhone, iPad e iPod touch con iOS 4.3. iTunes in the Cloud supporterà tutti gli iPhone supportati da iOS 5, disponibile in autunno.

Apple è pronta a lanciare iCloud sui suoi tre data center, incluso il terzo recentemente completato a Maiden, Carolina del Nord. Apple ha investito oltre 500 milioni di dollari nel data center di Maiden per rispondere al meglio alla domanda prevista di servizi iCloud gratuiti.

Prezzi e Disponibilità
La versione beta di iCloud e le API Cloud Storage sono disponibili immediatamente per i membri del Programma Sviluppatori iOS e Mac all’indirizzo developer.apple.com. iCloud sarà disponibile in autunno in concomitanza con iOS 5. Gli utenti potranno iscriversi gratuitamente a iCloud con un Apple ID valido da qualsiasi iPhone, iPad o iPod touch con iOS 5 e da qualsiasi Mac con Mac OS X Lion. iCloud include 5GB di spazio di archiviazione cloud gratuito per e-mail, documenti e backup. La musica, le app e i libri acquistati, oltre a Photo Stream, non rientrano in questo limite di archiviazione. iTunes Match sarà disponibile a $24.99 l’anno (solo negli Stati Uniti).

iTunes in the Cloud è disponibile oggi negli USA e richiede iTunes 10.3 e iOS 4.3.3. Il download automatico di app e libri è disponibile oggi. L’utilizzo di iCloud con un PC richiede Windows Vista o Windows 7; Outlook 2010 o 2007 è suggerito per l’accesso ai contatti e ai calendari.

Fonte: Press Release

Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Produttori: