Home > Apple > Apple in contatto con PlayNitride per lo sviluppo di display MicroLED super sottili

Apple in contatto con PlayNitride per lo sviluppo di display MicroLED super sottili

Apple Watch

Stando a quanto riportato in un nuovo report di DigiTimes, Apple sarebbe in trattativa preliminare con la società taiwanese PlayNitride per la cooperazione nel mercato MicroLED.

Sebbene la relazione non fornisca ulteriori dettagli sulla potenziale partnership, PlayNitride ha sviluppato i propri display MicroLED denominati PixeLED che potrebbero interessare Apple per i suoi futuri prodotti. Samsung sarebbe stata anche interessata alla società all’inizio del 2017, ma nessun accordo è stato rilasciato.

Si dice che PlayNitride abbia ricevuto l’approvazione da parte del governo di Taiwan di istituire una struttura multimilionaria presso il parco scientifico di Hsinchu, nel nord di Taiwan, dove produrrà le sue tecnologie MicroLED.

L’interesse di Apple per i display MicroLED è stato segnalato per la prima volta nel 2015, quando è stato scoperto che la società ha aperto un laboratorio segreto a Taoyuan, Taiwan, per migliorare la tecnologia di produzione. Da allora, Apple ha riferito di aver ridimensionato la sua squadra a Taiwan e ha spostato gli sforzi più vicino al suo quartier generale.

Il mese scorso, Bloomberg News ha riferito che Apple ha una struttura segreta a Santa Clara, in California, vicino a Cupertino, dove si presume che stia progettando e producendo campioni di test dei propri display MicroLED. A quanto pare, i display verrebbero progettati da Apple ma prodotti da TSMC, azienda che già produce chip serie A per iPhone e iPad.

Ricordiamo che i display MicroLED hanno parecchi vantaggi rispetto ai tradizionali LCD e, sul fronte dei costi di produzione, anche rispetto agli schermi OLED. In grado di emettere luce propria (in maniera simile agli OLED), i display MicroLED sono sia più sottili che più luminosi, per non parlare dell’assenza del problema del burn-in.

VIA  FONTE