Home > Apple > Apple HomeKit: Ecco come funzionerà con iOS 8

Apple HomeKit: Ecco come funzionerà con iOS 8

Apple HomeKit

Apple HomeKit

Tra le numerose novità presentate al WWDC 2014 spunta Apple HomeKit, un tool di sviluppo rilasciato da Apple agli sviluppatori che permetterà di rendere ogni casa più intelligente: ecco come funzionerà l’integrazione con iOS 8

Al WWDC 2014, tenutosi il 2 Giugno, Apple ha svelato agli sviluppatori iOS 8 e OS X 10.10 Yosemite, rilasciando poi le prime beta il giorno stesso. Tra le tante novità annunciate troviamo Apple HomeKit: un tool di sviluppo ideato da Apple per poter semplificare il concetto di domotica e portarlo nelle case di tutti gli utenti possessori di iDevice. Oggi andiamo a capire come funzionerà HomeKit con iOS 8.

Apple HomeKit: Ecco come funzionerà con iOS 8

Innanzitutto, HomeKit funzionerà grazie ad un database condiviso a cui potranno accedere tutti i produttori (con le relative app su iOS) interessati alla domotica, come sensori, luci e accessori controllabili direttamente dallo smartphone. Tutto questo processo sarà ovviamente nascosto all’utente che si ritroverà delle semplici applicazioni sul proprio iDevice con le quali potrà interagire con gli oggetti “intelligenti” acquistati. Non è ancora chiaro se Apple rilascerà un’app nella quale potremo avere sotto controllo tutti questi oggetti “smart“, in caso contrario l’utente avrà applicazioni dedicate per ogni oggetto.

Apple HomeKit

Il tutto sarà poi integrato con Siri: l’assistente vocale avrà accesso al database di HomeKit e dunque con la nostra voce potremo direttamente comandare ogni oggetto “smart” senza dunque aver bisogno di entrare nelle diverse app dedicate. Per fare un esempio diretto potremo dire a Siri “spegni la luce in camera da letto” o “sto andando a dormire” per far in modo che tutte le luci di casa si spengano e che tutte le porte/finestre siano chiuse.

Un’altra importante funzione è il “Remote Access“: questo ci permetterà di comandare tutte le funzioni viste in precedenza (quindi luci; chiusura/apertura delle porte, finestre e garage; lavatrici, ecc) anche quando siamo fuori casa: immaginate di essere in viaggio diretti alla vostra casa al mare; a Siri potrete semplicemente dire “accendi il climatizzatore a 22 gradi nella casa al mare“. Tutto questo sarà possibile proprio perché HomeKit sarà programmabile anche inserendo più abitazioni e sarà accessibile da qualunque posizione, connessione internet permettendo ovviamente.

I primi partner di Apple per il progetto "HomeKit"

I primi partner di Apple per il progetto “HomeKit”

In conclusione Siri sarà sicuramente al centro dell’attenzione per la comodità degli utenti: sarà infatti l’unica interfaccia a poter interagire direttamente con tutte le componenti “intelligenti” delle nostre abitazioni (salvo novità a riguardo, come un app “HomeKit”). Non ci resta dunque di attendere il rilascio diiOS 8 e l’adattamento delle API di Apple a tutti i gadget destinati alla domotica.

Via