Home > Apple > Touch ID: Apple al lavoro su una versione più efficace?

Touch ID: Apple al lavoro su una versione più efficace?

Apple Touch ID

Un nuovo report sostiene che Apple quest’anno ordinerà 262 milioni di Touch ID (sensori di impronte digitali integrati nei tasti home) per i suoi iPhone ed iPad, e con la prossima generazione di dispositivi debutterà una nuova versione che sarà ulteriormente sicura in modo da migliorare ancor di più la tutela degli utenti che utilizzano Apple Pay

KGI ha appena pubblicato un nuovo report, in cui mostra quanti sensori biometrici Touch ID sono stati ordinati da Apple durante il 2013 e 2014, e prevede inoltre un forte aumento per questo 2015: in particolar modo, durante il 2013 ne sono stati spediti 36 milioni; durante il 2014 148 milioni; e quest’anno le previsioni sono di 262 milioni di unità spedite

Touch ID: Apple al lavoro su una versione più efficace?

Il report sostiene inoltre che la nuova generazione di iPhone, che verrà lanciata molto probabilmente a Settembre o Ottobre, introdurrà una nuova versione di Touch ID, ancora più accurata e veloce nella lettura dell’impronta digitale e ulteriormente sicura per poter offrire un’esperienza migliore d’acquisto con il tanto apprezzato Apple Pay.  

Apple Touch ID

Nonostante Apple abbia già depositato i brevetti per poter integrare un sensore di impronte digitale al di sotto di un display, non è probabile che tale tecnologia verrà implementata a breve sui nuovi dispositivi: sono necessari algoritmi complessi e il vetro deve essere realizzato in zaffiro. 

Vi ricordiamo che il sensore Touch ID è debuttato per la prima volta su iPhone 5S, mentre quest’anno è stato adottato anche su iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPad Air 2 e iPad Mini 3. Può essere utilizzato per sbloccare in sicurezza il device, per effettuare acquisti su App Store, può essere integrato nelle applicazioni e serve ad effettuare pagamenti con Apple Pay. 

Via