Home > Apple > App Store tutela gli Acquisti In-App con una nuova categoria

App Store tutela gli Acquisti In-App con una nuova categoria

App Store

Apple ogni settimana è solita aggiornare la pagina “Home” sul suo App Store, proponendo sempre “un’app della settimana” che diventa gratuita, oltre che ad aggiornare le classifiche e a proporre nuovi contenuti da scaricare: questa settimana, tuttavia, l’azienda ha introdotto una nuova categoria per i giochi che una volta acquistati o scaricati non richiedono i famigerati “acquisti in-app“, spesso odiati dagli utenti.

Gli acquisti in-app sono stati inizialmente creati per offrire delle versioni gratuite di app agli utenti, limitate nelle funzioni e che richiedono dunque un pagamento per “sbloccare” funzionalità extra dell’applicazione in questione. Negli ultimi mesi, tuttavia, gli acquisti in-app sembrano essere davvero diventati delle macchine da soldi per tutti gli sviluppatori, che tendono sempre di più a creare questo genere di applicazioni piuttosto che normali app a pagamento

App Store tutela gli Acquisti In-App con una nuova categoria 

Apple già in passato aveva modificato degli algoritmi in App Store per tutelare gli utenti da questi acquisti a volte indesiderati, cambiando il nome da “Gratis” a “Ottieni” nelle applicazioni che vengono proposte come gratuite; evidenziando chiaramente sotto ad esse la presenza di “acquisti in-app” opzionali. 

Nel 2013, l’azienda ha inoltre reso disponibili per gli utenti delle opzioni che permettono di disabilitare gli acquisti in-app e di aver maggior controllo sui bambini. La nuova categoria introdotta oggi su App Store (per ora soltanto in America, ma siamo certi che arriverà anche in Italia nelle prossime ore) mostra dunque una serie di giochi a pagamento o gratuiti, che una volta pagati non richiedono degli acquisti in-app: non è ancora chiaro, tuttavia, se la categoria rimarrà staticamente o se verrà rimossa la prossima settimana. 

Via