Home > Smartphone > Acer Liquid Z5 annunciato ufficialmente!

Acer Liquid Z5 annunciato ufficialmente!

L'HTC One potrà vantare una fotocamera davvero speciale. E il produttore taiwanese ce lo ricorda con una foto

HTC One

HTC continua a tenere alta l'attenzione sul suo nuovo top di gamma Android, ormai prossimo alla presentazione ufficiale e con un'immagine pubblicata su Twitter ci fornisce un ulteriore indizio: un obiettivo di una fotocamera reflex con inciso ai bordi la data del 19-02-13, giorno in cui il terminale sarà finalmente svelato.

Nelle ultime settimane la fotocamera dell'HTC One è già stata al centro di numerose indiscrezioni: pare, infatti, che il produttore taiwanese abbia deciso di dotare lo smartphone della tecnologia Ultrapixels, che dovrebbe garantire immagini caratterizzate da colori fedeli e dettagli molto curati.

Ricordiamo che tra le altre feature dell'HTC One dovremmo trovare un display Full HD da 4,7 pollici, un processore Qualcomm Snapdragon quad-core, 2GB di RAM, Android Jelly Bean e la versione 5.0 dell'apprezzata interfaccia Sense.

Non resta che pazientare ancora per qualche giorno.

Fonte: 
Sistema Operativo: 
Contenuto: 
Oggetto: 
Produttori: 

A pochi giorni dal CES 2014, che si terrà come ogni anno a Las Vegas dal 7 al 10 Gennaio, anche Acer ufficializza un suo primo dispositivo che sarà possibile “provare” e vedere in anteprima nel corso della fiera. Il nuovo smartphone si chiama Acer Liquid Z5 e farà parte della famiglia di device di fascia media/ medio-bassa del produttore.

L’annuncio ufficiale avviene tramite un comunicato stampa, dal quale si evince quanto Acer stia puntando molto su questo Acer Liquid Z5, ma non solo su questo, quanto a tutta la famiglia “Liquid Z”.

Acer-Liquid-Z5

 

Andando ad analizzare più da vicino Acer Liquid Z5, ci accorgeremo che si presenta con un ottimo dispositivo, dalle grande dimensioni e dalla specifiche tecniche che sicuramente non passeranno inosservate. Se poi a queste aggiungiamo il prezzo molto accessibile, il gioco è fatto! Nonostante la fascia del dispositivo sia “media”, ormai sembra quasi uno standard l’utilizzo di un’unità ampia per il display. Anche in questo caso troviamo gli ormai consueti 5″, con formato 16:9. Acer però non si sbilancia troppo con alcune specifiche, lasciando un po’ con il fiato sospeso sulla risoluzione del display, ma non penso che possa andare oltre i 1280x720p HD.
Il processore che “animerà” il dispositivo ha architettura dual-core con clock da 1.3GHz. Sembra giustificata la scelta di Acer di fare un passo indietro su questa componente hardware, soprattutto per non incidere nel prezzo, anche se ormai sappiamo tutti che vi sono nel mercato dei processori quad-core più economici.
Strana, invece, la scelta di Acer di mettere solamente 4Gb di memoria interna su questo dispositivo, non pronunciandosi se questi “pochi” Gigabytes siano espandibili. Anche il quantitativo di Ram resta oscuro, ma sicuramente non andrà oltre 1Gb.
Acer-Liquid-Z5-

Grande aspettative invece per la fotocamera. Lenti BSI, risoluzione da 5 megapixels con f/2.4 e architettura a 5 elementi, e non più a 4, fanno sì che la stessa Acer categorizzi questa come “La migliore della sua classe”. Inoltre, la fotocamera è aiutata da un “filtro infrarosso”, per rendere le foto molto più realistiche del normale e dall’HDR, per aumentare la qualità dei colori.
Come su tutti gli altri membri della serie Z, anche Acer Liquid Z5 avrà la versione 4.2.2 Jelly Bean di Android, leggermente modificato da Acer grazie alla presenza di un Cloud personale (AcerCloud), di altre applicazioni proprietarie e delle “app fluttuanti”.

Acer Liquid Z5: prezzo e disponibilità

A riguardo ci sono due notizie, una buona e l’altra cattiva. Iniziamo dalla prima! Acer Liquid Z5 sarà presente al CES 2014 e sarà disponibile da metà Gennaio ad un prezzo di circa 230$, ovvero 169€. La brutta notizia è invece che nel comunicato la disponibilità è prevista per molti paesi Europei, ma tra questi non vi è la nostra Italia. Non possiamo far altro che aspettare un po’ di tempo per vedere se il dispositivo in questione sarà commercializzato, magari anche un po’ in ritardo, nel nostro paese. Altrimenti chi aveva già intenzione di acquistarlo, sarà costretto a comprarlo all’estero.

Fonte