Home > Applicazioni > 4 tipi di app che abbiamo imparato ad amare durante il lockdown

4 tipi di app che abbiamo imparato ad amare durante il lockdown

Google Apps

Durante il lockdown molti italiani si sono ritrovati a casa, chiedendosi cosa fare del proprio tempo libero. Fra smart working e faccende domestiche, milioni di persone hanno iniziato a fare un uso sempre più massiccio di Internet, sfruttando soprattutto gli smartphone e i social, arrivando quindi a scoprire di riflesso nuove applicazioni. E oggi, anche se la situazione sembra essersi in parte normalizzata, il web e queste app continuano ad essere utilizzate costantemente, essendo oramai entrate a far parte del nostro quotidiano. Vediamo dunque quali sono state le tipologie più apprezzate.

 

Le app di food delivery

Non ci sono più file chilometriche al supermercato, ma gli italiani oramai si sono abituati alle comodità del food delivery. Dunque, le app per farci portare la spesa a casa dopo essere state tra le più scaricate nel periodo di quarantena hanno continuato a essere apprezzatissime anche dopo la fine del lockdown. In tanti infatti nei mesi chiusi in casa hanno scoperto app che, come quella di EasyCoop ad esempio, permettono di ordinare la propria spesa a domicilio facendosela quindi portare comodamente a casa. Non deve stupire, perché attualmente questa abitudine è riuscita a radicarsi in molte case, per via del comfort che è in grado di garantire.

 

App per videochiamare gli amici

In ogni condominio c’è almeno una persona che, la sera, esce in balcone e comincia a videochattare con gli amici grazie allo smartphone. Anche in questo caso si parla di un’abitudine sviluppatasi soprattutto durante il lockdown, ma che è riuscita a sopravvivere alla “riapertura dei cancelli”. Gli esempi di app che permettono di farlo sono tantissime, partendo ad esempio da Zoom, la più scaricata in assoluto nel periodo di quarantena. Non potremmo poi non citare un altro must classico come Skype, nella sua versione mobile.

 

App per assistenza emotiva

Durante il lockdown ci sono stati moltissimi casi di ansia e di depressione, e in tanti hanno scoperto un piccolo mondo nascosto sul proprio smartphone, ovvero le app per l’assistenza emotiva. Si fa riferimento ad applicazioni come Youper, che dà la possibilità di scaricare le preoccupazioni, migliorando così il proprio umore e favorendo momenti fondamentali come la fase del sonno. Youper ci riesce grazie all’intelligenza artificiale, e ancora oggi sono numerose le persone che la usano per affrontare lo stress e le ansie del quotidiano.

App che permettono di allenarci a casa

Costretti a casa, gli italiani durante il lockdown hanno avvertito l’impellente necessità di fare sport fra le quattro mura domestiche. Ed è stato possibile anche per merito di alcune app focalizzate sull’home fitness, come ad esempio Nike Training o 7 Minutes Workout. In realtà esistono tantissime applicazioni che agiscono un po’ alla stregua di un personal trainer digitale, e che permettono di ottenere una preziosa assistenza durante le sessioni di allenamento domestiche (e non solo). E si tratta di una risorsa che ancora oggi piace, soprattutto a chi ama l’home fitness.

Durante il lockdown gli italiani hanno potuto riscoprire una serie di app utilissime anche nel corso della vita quotidiana, app di cui adesso non sapremmo più fare a meno.